Serie A, al Milan basta Rebic: Toro battuto 1-0, Europa più vicina
Serie A, al Milan basta Rebic: Toro battuto 1-0, Europa più vicina

I rossoneri agganciano Parma e Verona al sesto posto. Ancora decisivo il croato

Un gol di Rebic nel primo tempo basta al Milan per superare 1-0 il Torino, nel posticipo della 24/a giornata di Serie A. Tre punti fondamentali per i rossoneri, che agganciano Parma e Verona al sesto posto con 35 punti e tornano i piena corsa per un posto in Europa League. Quarta vittoria nelle ultime sei partite per la squadra di Pioli, che riscatta immediatamente il Derby perso domenica scorsa. Prosegue il momento d'oro del croato Rebic, al quinto gol in campionato e terzo consecutivo considerando anche la Coppa Italia. Prestazione non scintillante, ma essenziale del Milan. Uniche note stonate la prova opaca di Paquetà, l'infortunio di Kjaer e il malinteso fra Pioli e Musacchio in panchina al momento di sostituire il centrale danese. Per il Toro prosegue, invece, il momento negativo: quinta sconfitta consecutiva, seconda con Longo in panchina. I granata rischiano ora di essere veramente risucchiati in zona retrocessione, con il Genoa terzultimo che ha solo cinque punti in meno.

Nel Milan, Pioli schiera per 10/11 la stessa formazione che ha pareggiato in Coppa Italia contro la Juventus. Univa novità la presenza di Paquetà sulla trequarti al posto dell'infortunato Calhanoglu. Il centrocampista turco ha accusato un problema muscolare e ha dovuto dare forfait. Nel Torino, Longo schiera un 3-4-2-1 con la novità Edera al fianco di Berenguer alle spalle di Belotti.

Buon primo tempo giocato dal Milan, nel solco della continuità dopo il Derby e la gara di Coppa Italia contro la Juventus. Rossoneri vicini al gol dopo soli 3' con un destro dal limite di Ibrahimovic deviato da Lyanco che per poco non beffa Sirigu ormai spiazzato. Toro rintanato nella sua metà campo, nel tentativo di prendere in infilata la difesa rossonera con la rapidità di Edera e Berenguer. E' proprio lo spagnolo ad avere un'ottima occasione poco dopo il quarto d'ora su ottimo cross di De Silvestri dalla destra, la conclusione a botta sicura da centro area termina altissima. Resterà questo l'unica vera incursione granata nell'area di Donnarumma. Pochi minuti dopo di nuovo Milan pericoloso, con un destro rasoterra dal limite di Paquetà sventato da Sirigu. Il gol dei rossoneri arriva meritato al 25', firmato da Rebic con una rasoiata di destro da centro area su cross di Castillejo dalla destra. Il Toro accusa il colpo e di fatto non riesce mai a rendersi pericoloso dalle parti di Donnarumma. Il Milan si limita a controllare. Prima dell'intervallo da segnalare l'uscita per infortunio di Kjaer, al suo posto Pioli manda in campo il giovane Gabbia e non Musacchio anche lui alle prese con un problema muscolare.

Nel secondo tempo, Toro è costretto a scoprirsi per tentare di riacciuffare il pareggio. Così però concede spazi al contropiede del Milan, che infatti sfiora il raddoppio con un un piattone destro fantascientifico di Ibrahimovic di un soffio a lato. Ancora più clamorosa l'occasione fallita poco dopo da Castillejo, che tutto solo davanti a Sirigu calcia incredibilmente a lato di sinistro. La prima timida reazione del Toro è in un colpo di testa di Belotti, su azione d'angolo, centrale per Donnarumma. Longo manda in campo Zaza al posto di Edera per dare maggior supporto in avanti a Belotti. Pioli replica con Bonaventura al posto di un deludente Paquetà. Proprio il neo entrato sfiora subito il raddoppio con un destro dal limite deviato in angolo. Nel finale, inutile tentativo di assalto del Toro all'area rossonera. L'occasione migliore è ancora per il Milan, sempre con Castillejo che di sinistro spara ancora alto da ottima posizione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata