Segnano i centrali, l'Inter a fatica sul Benevento
Reti di Skriniar e Ranocchia a metà ripresa, ma i nerazzurri hanno rischiato. I campani reclamano un rigore

Sessanta minuti da incubo, poi due inzuccate di Skriniar e Ranocchia consentono all'Inter di piegare un volenteroso e mai domo Benevento nel secondo anticipo della 26esima giornata di Serie A. Con il 2-0 di San Siro, i nerazzurri di Spalletti si riprendono momentaneamente il terzo posto (quota 51) in classifica a scapito della Roma ma soprattutto possono arrivare al derby di domenica prossima contro il Milan con maggior serenità e convinzione. Il Benevento resta ultimo con 10 punti.

Ancora priva di Icardi, l'Inter nella prima ora di gioco mostra i suoi soliti limiti di tenuta nervosa. Quasi impaurita di fronte ai contropiede del Benevento, la squadra nerazzurra non produce gioco e non è mai pericolosa. E' solo grazie alla maggior stazza e abilità sulle palle alte dei suoi difensori centrali, che l'Inter riesce a togliere le castagne dal fuoco e togliersi da una situazione davvero scomoda. Riscatto importante per Skriniar e Ranocchia, disastrosi contro il Genoa. Per il Benevento, 22esima sconfitta stagionale e 13esima su altrettante gare giocate in trasferta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata