Schick è della Roma. Ferrero: "E' meglio di Beckenbauer"
Il presidente della Samp conferma la cessione del giocatore ceco: "I giallorossi hanno fatto un grande affare"

E' praticamente fatta per il passaggio di Patrik Schick dalla Sampdoria alla Roma. La fumata bianca è arrivata verso ora di pranzo in occasione del vertice avvenuto tra il presidente Massimo Ferrero e i dirigenti giallorossi presso lo studio dell'avvocato Romei, braccio destro del numero uno dei blucerchiati. "E' un fenomeno di quelli che ne esce uno ogni 100 anni - ha dichiarato Ferrero al suo ingresso - Ve lo ricordate Beckenbauer? Ecco lui è meglio".

"E' romano, romanista, sarà uno shock per noi averlo dato via - ha esordito il numero uno del club blucerchiato dopo l'incontro - Sono molto felice che Schick venga a Roma, ci ho messo il cuore per farlo venire. Il ragazzo è contento, la Roma ha fatto un grande affare. Le cifre dell'affare? Qui non parliamo di soldi, ma di calcio. E' un bravo ragazzo ed è spietato davanti alla rete".

Ferrero, che ha poi aggiunto che il sostituto del giovane centravanti ceco non sarà Duvan Zapata, ha sottolineato che sul giocatore "c'erano Psg, Monaco, Napoli e altre squadre - ha rivelato - Sono felice che abbia scelto la Roma. Se ho litigato con De Laurentiis? No, io non litigo con nessuno".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata