San Siro, soprintendenza: "Nessun interesse culturale"

Secondo i tecnici lo stadio milanese può essere abbattuto

La Soprintendenza non ritiene che lo stadio di San Siro presenti "interesse culturale" e quindi potrebbe essere abbattuto. A sottolinearlo la Commissione regionale per il patrimonio culturale lombardo in una risposta alla richiesta della giunta milanese guidata da Beppe Sala che si interrogava sul valore architettonico dell'impianto. Una pronuncia che è un vero e proprio assist per un nuovo stadio di Inter e Milan, con i due club da tempo impegnati nella corsa alla costruzione del nuovo impianto in zona San Siro.