Samp, la rabbia di Ferrero: Reina antisportivo, Di Bello truffato
Il numero 1 del club blucerchiato torna sulle polemiche nate dopo l'espulsione di Silvestre

"Sono ancora arrabbiato, non con l'arbitro ma con Reina. Un calciatore del suo spessore può essere assunto come il nuovo simulatore dell'Alitalia perché cercano un signore e Reina anziché fare il portiere del Napoli può andare a lavorare lì. E' Reina che ha indotto l'arbitro all'errore e non è la prima volta che lo fa". A due giorni dalla sconfitta rimediata al San Paolo contro il Napoli, il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ai microfoni di 'Radio Crc' torna sulle polemiche nate dopo l'espulsione di Silvestre.

"Di Bello è stato truffato da Reina che è uno dei calciatori più antisportivi che esistono nel mondo del calcio - ha proseguito il numero 1 del club blucerchiato rincarando la dose - Lo ha messo nella condizione di sbagliare, sapete che Reina è un grande simulatore e l'arbitro ci è caduto. Ho sempre difeso gli arbitri, non ce l'ho con gli arbitri, ma rivedendo le immagini, Reina ha avuto anche la faccia tosta di dire cose inesatte".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata