Samp, Ferrero: Partita con Napoli falsata, l'ha decisa l'arbitro
"Hanno dato 5 minuti di recupero e all'ultimo minuto abbiamo preso gol"

"Questa partita l'ha decisa l'arbitro. Silvestre non tocca Reina, l'arbitro potrebbe avere una svista ma il quarto uomo cosa ci sta a fare? Non possono espellere un difensore centrale e rovinare la partita". Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ai microfoni di Premium Sport si scaglia contro la direzione arbitrale dopo la sconfitta subita dai blucerchiati contro il Napoli. "Devono smetterla, il sistema deve cambiare, ringrazio l'arbitro Di Bello. Hanno dato 5 minuti di recupero e all'ultimo minuto abbiamo preso gol, potevano dircelo prima che stavamo a casa. Abbiamo fatto una grande partita, sono molto inc..ato - ha aggiunto il numero uno della Sampdoria - Se l'arbitro espelle un giocatore e mi falsa tutta la gara ho già perso. Silvestre non tocca il portiere, Di Bello facesse mea culpa. Basta, mettiamo la moviola in campo e mandiamo a casa questi arbitri".

Secondo Ferrero "adesso il direttore di gara dovrebbe venire davanti alle telecamere e spiegare l'accaduto. L'errore umano ci sta ma sempre contro di noi? Ho sempre parlato bene degli arbitri perché senza di loro non ci sarebbero le partite ma in questa gara ci sono stati troppi errori, 5 fuorigioco sbagliati, i minuti di recupero e l'espulsione di Silvestre - ha ricordato - Forse saremmo tornati a casa con un pareggio, era un risultato che poteva starci ma così non si può fare. Bisogna trovare degli aiuti che aiutino gli arbitri a non fare questi errori madornali. I ragazzi sono stati impeccabili, abbiamo asfaltato il Napoli. Il mercato? Fossi uno sceicco mi sarei preso Messi così gli arbitri non avrebbero deciso niente. Perdere una partita così è vergognoso".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata