Russia 2018, Svezia e Messico agli ottavi: Scandinavi vincono 3-0
Centroamericani 'salvati' dalla Corea del Sud che batte la Germania

Svezia scarsa? Dopo che per mesi si è parlato delle qualità non proprie eccelse dei suoi giocatori per giustificare l'esclusione dell'Italia dai Mondiali, la nazionale scandinava smentisce tutti e passa clamorosamente da prima nel Gruppo F e si qualifica per gli ottavi di finale. Un risultato sorprendente e difficile da pronosticare alla vigilia dell'ultima giornata della fase a gironi. E invece il gol di Augustinsson, il rigore di capitan Granqvist e l'autogol di Alvarez consentono alla Svezia di eliminare la Germania che solo due giorni fa aveva vinto una partita in extremis e fra mille polemiche. Trema ma alla fine passa il turno anche il Messico, la Tri deve ringraziare la Corea capace di battere proprio i campioni del Mondo pur essendo già stata eliminata. Negli ottavi la Svezia e Messico affronteranno le prime due Gruppo E, vale a dire Brasile, Svizzera o Serbia.

Nel Messico Osorio conferma la stessa formazione che ha battuto la Corea, un 4-2-3-1 con il Chcharito Hernandez punta centrale e alle sue spalle il trio composto da Layun, Carlos Vela e Lozano. Anche nella Svezia, il ct Andresson conferma in blocco lo stesso undici che ha perso contro la Germania, il classico 4-4-2 con Toivonen e Berg in attacco e Forsberg sulla sinistra come giocatore di maggior qualità a supporto.

Primo tempo giocato a viso aperto dalle due squadre, con la Svezia pericolosa due volte nei primi cinque minuti: prima in mischia con l'ex genoano Granqvist e poi con una punizione di Forsberg respinta da Ochoa. Scandinavi sempre molto pericolosi sui calci da fermo e sulle palle altre, come al 12' con una rovesciata di Berg di poco sul fondo. Più manovriero il Messico che cerca di arrivare in area svedese attraverso una serie di passaggio ed è proprio dopo una bella combinazione con Hernandez che Vela ha la palla dell'1-0 con un sinistro a giro dal limite di un soffio a lato. Immediata la replica svedese con Forsberg che spreca un'occasione clamorosa, calciando alle stelle di destro tutto solo in mezzo all'area su un cross dalla destra.  Alla mezzora ancora Svezia vicina al vantaggio con una deviazione di Berg da distanza ravvicinata sventata da Ochoa con un super riflesso. Il centravanti svedese ha un'altra buona occasione prima dell'intervallo, ma il suo sinistro da ottima posizione finisce sull'esterno della rete.

Nel secondo tempo in campo c'è solo la Svezia. La squadra del ct Andersson sblocca il risultato al 50' con un diagonale vincente di sinistro di Augustinsson. Il Messico accusa il colpo e rischia di subire subito il raddoppio da parte di Forsberg. Il 2-0 è solo rimandato e arriva al 62' con un calcio di rigore trasformato dal capitano Granqvist, concesso dall'arbitro per un fallo di Moreno su Berg in area di rigore. Con la qualificazione in bilico, la Tri prova a riversarsi nella metà campo svedese ma senza tanta fortuna. La Svezia si conferma invece implacabile e al 73' trova anche il 3-0 grazie ad un rocambolesco autogol di Alvarez su una deviazione di testa di Berg dopo una lunga rimessa laterale. Per il Messico è notte fonda, la squadra di Osorio nel finale prova a ridurre quanto meno le distanze ma è anche sfortunata con un paio di conclusioni del Chcharito Hernandez che terminano di poco a lato. Al triplice fischio finale esplode la gioia dei giocatori e dei tifosi svedesi, dopo qualche interminabile minuto possono festeggiare anche giocatori e tifosi messicani quando arriva la notizia della clamorosa sconfitta della Germania.
 

MESSICO-SVEZIA 0-3

73' Tris Svezia: autorete di Alvarez

62' Raddoppio Svezia: a segno Granqvist, ottavi vicinissimi

50' Svezia in vantaggio: Berg alza la palla, arriva Augustinsson che va in rete

31' Messico salvo per un pelo: Ochoa con un ottimo intervento para la deviazione di Berg

18' Messico a un passo dal gol: il sinistro di Carlos Vela esce di un soffio

12' Ancora Svezia pericolosa: rovesciata di Berg di poco sul fondo

2' Occasione Svezia: punizione di Larsson in area, Granqvist per poco non trova la rete

 

Il tabellino

Reti: 50' Augustinsson (S), 62' rig. Granqvist (S), 74' aut. Alvarez (M).

Messico: Ochoa; Salcedo, Alvarez, Moreno, Gallardo (65' Fabian); Herrera, Layun (89' Peralta), Guardado (75' Corona J.); Vela, Hernandez, Lozano. A disp.: Alvarez, Aquino, Marquez, Dos Santos J., Dos Santos G., Gutierrez, Jimenez, Talavera. All. Juan Carlos Osorio.

Svezia: Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Ekdal (80' Hiljemark), Larsson (57' Svensson), Forsberg; Berg (67' Thelin), Toivonen. A disp. Durmaz, Johnson, Olsson, Helander, Krafth, Jansson, Rohden, Guidetti, Nordfeldt. All. Andersson.

Arbitro: Pitana (ARG).

Note: ammoniti Gallardo (M), Larsson (S), Moreno (M), Lustig (S), Layun (M).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata