Russia 2018, Paulinho e Thiago Silva in gol: Serbia-Brasile 0-2
Ancora una vittoria dei Carioca. Finiscono primi nel girore: incontreranno il Messico

Nel giorno della clamorosa eliminazione della Germania, il Brasile fa il suo e vince il girone battendo con un gol per tempo la generosa Serbia ed estromettendola dal Mondiale. La Seleçao viaggia a sprazzi ma tanto basta per spegnere le velleità di Kolarov e compagni. Il pallonetto di Paulinho poco dopo la mezz'ora rompe l'equilibrio, il colpo di testa a metà ripresa di Thiago Silva - proprio nel momento migliore dei serbi- mette in ghiaccio partita e qualificazione. I verdeoro proseguono il loro cammino e agli ottavi se la vedranno contro il Messico, evitando proprio la Germania in un incrocio che avrebbe avuto ben altro sapore, soprattutto in virtù dello 'scalpo' di quattro anni fa di Belo Horizonte.

Nessuna sorpresa come annunciato da parte di Tite, che conferma in blocco l'undici vittorioso contro la Costa Rica. Diversi cambi invece da parte del ct Krstajic, che arretra Milinkovic-Savic in mediana in un 4-2-3-1 più aggressivo con Ljajic e Kostic e Tadic dietro l'unica punta Mitrovic. Out i senatori Ivanovic e Tosic. Il Brasile perde subito per infortunio Marcelo, sostituito da Filipe Luis. L'inizio dei sudamericani è al piccolo trotto, tant'è che il primo sussulto lo regala Alisson, che smanaccia in maniera poco ortodossa la punizione insidiosa di Kolarov. Al 25' si mette in moto Neymar, che scambia con Gabriel Jesus e prova a sorprendere (senza fortuna) l'attento Stojkovic.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata