Russia 2018, Maradona si scusa con la Fifa e con gli arbitri
Russia 2018, Maradona si scusa con la Fifa e con gli arbitri

Aveva criticato la federazione e il presidente Infantino per il presunto torto arbitrale subito dalla Colombia contro l'Inghilterra

Il "Pibe de Oro" torna sui suoi passi e chiede scusa. Aveva criticato la Fifa e il suo presidente, Gianni Infantino, per il presunto torto arbitrale subito dalla Colombia contro l'Inghilterra negli ottavi di finale del Mondiale. E adesso sembra essersi pentito di ciò che ha detto, lo fa sapere il suo legale, Matias Morla, con un tweet: "Diego Maradona si scusa con il presidente Gianni Infantino per le frasi dette sulla Fifa e ha assoluto rispetto per questa istituzione e il lavoro degli arbitri".

L'ex numero dieci del Napoli aveva lamentato l'inesistenza del rigore assegnato dall'arbitro Mark Geiger all'Inghilterra, parlando di una "rapina monumentale" finalizzata a "favorire gli europei". Con gesti e dichiarazioni Maradona sta diventando uno dei protagonisti assoluti di questi mondiali di Russia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata