Russia 2018, la Croazia non fa sconti: 2-1 all'Islanda
I vichingi in campo a Rostov salutano il Mondiale. Segano due "italiani": Badelj e Perisic

Si spegne contro il talento sconfinato della Croazia il sogno dell'Islanda ai Mondiali. Nel derby fra due dei paesi più piccoli del torneo, la nazionale scandinava esce sconfitta per 2-1 e viene eliminata. La Croazia passa da prima del girone, con tre vittorie in altrettante partite e conferma anche con le seconde linee la qualità della sua rosa.

Parlano 'italiano' i due gol croati: sblocca il risultato Badelj e, dopo, il momentaneo pareggio di Sigurdsson, decide una rete di Perisic al 90'. Islanda che esce comunque a testa alta dal suo primo storico Mondiale: spinti dalla passione di un intero popolo i giocatori scandinavi hanno lottato in tutte e tre le partite e forse con un pizzico di fortuna in più potevano anche passare il turno. Croazia che arriva agli ottavi in carrozza e ora troverà sulla sua strada l'ostica Danimarca.

Con la qualificazione già in tasca, il ct della Croazia Dalic attua un massiccio turnover dando spazio a tutte le seconde linee ad eccezione di Modric e l'interista Perisic. Fra gli altri partono dall'inizio l'ex viola Badelj a centrocampo e lo juventino Pjaca in attacco. Kramaric è la punta centrale. Dall'altra parte il ct islandese Hallgrimsson, abbandona il 4-4-2 e si dispone a specchio con un 4-2-3-1 riproponendo fra i titolari 'l'italiano' Hallfredsson in mezzo al campo. Primo tempo con le squadre molto attente a non scoprirsi.

Dopo una prima fase di studio, visto il concomitante vantaggio dell'Argentina, l'Islanda prova a spingere con maggior determinazione cercando di sfruttare soprattutto le palle alte in occasioni di calci d'angolo e punizioni. Da parte sua la Croazia prova a tenere l'Islanda lontano dalla propria area di rigore attraverso una fitta ragnatela di passaggi a centrocampo. Prima dell'intervallo Islanda più volte pericolosa: prima con una punizione dai venticinque metri di Sigurdsson parata dal portiere, poi con una conclusione in mischia con l'ex centrocampista del Pescara Bjarnason respinto dalla difesa, poi con un destro dal limite di Finnbogason di un soffio a lato dopo una palla persa della Croazia a centrocampo e infine con un gran destro da fuori del capitano Gunnarsson deviato in angolo da Kalinic.

Nel secondo tempo la Croazia entra in campo con un altro spirito e sale in cattedra Badelj: l'ex centrocampista della Fiorentina prima sfiora il gol con un tiro da fuori che scheggia la traversa dopo una deviazione di R. Sigurdsson, poi sblocca il risultato al 52' con un destro a rimorchio da centro area su azione dalla sinistra di Perisic.

L'Islanda prova a reagire e si riversa nella metà campo croata, è Ingason il primo a rendersi pericoloso con un colpo di testa su calcio d'angolo che scheggia la traversa. Spingono con grande cuore gli islandesi e sfiorano di nuovo il pareggio al 72' con Bjarnason che arriva di un soffio in ritardo su un cross da sinistra di Finnbogason.

Il gol è nell'aria e arriva al 75' con un calcio di rigore trasformato da G. Sigurdsson, concesso per un fallo di mani del neo entrato Lovren. Il pari riaccende le speranze islandesi, ma nel finale le forze vengono meno ed è infatti la Croazia a rendersi pericolosa più volte con il neo entrato Rakitic su punizione e con Kramaric. Al 90', poi, è Perisic con un micidiale sinistro in diagonale a firmare il gol del definitivo 2-1 per la Croazia. L'Islanda alza bandiera bianca, ma al termine è da brividi il saluto dei giocatori ai loro tifosi presenti sugli spalti al ritmo del Gyser Sound.

ISLANDA-CROAZIA 1-2

RETI: 52' Badelj (C), 75' rig. G. Sigurdsson (I), 90' Perisic (C).

ISLANDA (4-2-3-1): Halldorsson; Saevarsson, Ingason, R. Sigurdsson (71' Sigurdarson), Magnusson; Hallfredsson, Gunnarsson; G. Sigurdsson, Bjarnason (90' Traustason), Gudmundsson J.; Finnbogason (85' Gudmundsson A.). A disp. Eyjolfsson, Fridjonsson, Runarsson, Skulason O., Bodvarsson, Arnason, Skulason, Gislason. Ct: Hallgrimsson.

CROAZIA (4-2-3-1): L. Kalinic; Jedvaj, Corluka, Caleta-Car, Pivaric; Modric (65' Bradaric), Badelj; Pjaca (70' Lovren), Kovacic (81' Rakitic), Perisic; Kramaric. A disp. Vrsaljko, Vida, Strinic, Rebic, Mandzukic, Subasic, Livakovic. Ct: Dalic.

Arbitro: Lahoz A. (SPA).

NOTE: ammoniti Pjaca (C), Hallfredsson (I), Finnbogason (I), Jedvaj (C), Saevarsson (I)

LA DIRETTA
Secondo tempo
90' Perisic entra in area dalla sinistra e segna
89' Kramaric sfiora il palo con un tiro da dentro l'area, ma spreca l'occasione
76' Il tiro di G. Sigurdsson si infila sotto la traversa: Islanda pari 1-1
75' fallo di mano di Lovren, rigore per l'Islanda
73' Finnbogason serve Bjarnason, ma lui arriva in ritardo sulla palla: il tiro termina sul fondo
53' Il cross deviato di Perisic entra in area dove lo intercetta Badelj: tiro e gol! Croazia in vantaggio 0-1

Primo tempo
34' Bjarnason arriva due volte vicino alla porta ma la Croazia respinge entrambe le volte
26' Rimessa con le mani di Gunnarsson, Magnusson fa sponda ma G. Sigurdsson arriva in ritardo
14' Giallo a Pjaca per il colpo a Bjarnason

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata