Russia 2018, Aspas regala primato a Spagna nel recupero, 2-2 con Marocco
Gli iberici a 5 punti, primi per il maggior numero di reti segnate. Incontreranno i padroni di casa

Una magia di Aspas di tacco in pieno recupero consente alla Spagna di pareggiare in extremis contro un Marocco gagliardo e coriaceo capace di impegnare a fondo le 'Furie Rosse'. Il 2-2 di Kaliningrad consegna il primato nel Gruppo B alla Roja, che se la vedrà agli ottavi contro i padroni di casa della Russia, ma alimenta i dubbi sulla nazionale guidata da Hierro, sia dal punto di vista della tenuta atletica che da quello tecnico. Gli iberici sono sembrati troppo vulnerabili in difesa ed eccessivamente vincolati alle iniziative dei singoli in attacco.

4-5-1 compatto per la selezione africana, che si presenta con Boutaib unica punta. Dalla parte opposta Hierro si affida a un 4-2-3-1 con Iniesta, David Silva e Isco dietro l'intoccabile Diego Costa. Il copione di gara è quello ipotizzato alla vigilia: gran possesso palla della Roja che attende pazientemente il momento per colpire, il Marocco si difende con ordine e aggressività, nonostante l'eliminazione già certa, e prova a colpire in contropiede. Al 14' però accade quello che nessuno si aspetterebbe. Sergio Ramos e Iniesta non si intendono, Boutaib ne approfitta e si invola verso la porta per poi trafiggere De Gea. La gioia dei Leoni dell'Atlante dura tuttavia appena quattro minuti. Al 18' infatti uno scambio nello stretto tra Diego Costa e Iniesta manda in tilt la retroguardia avversaria: il centrocampista icona che ha dato l'addio al Barcellona serve all'indietro un cioccolatino per Isco, che da due passi non sbaglia. Il pareggio immediato non deve però illudere. La Spagna è troppo distratta e gigioneggia in mezzo al campo, il Marocco punge quando ne ha occasione. Come al 25' quando un'altra dormita della retroguardia iberica favorisce di nuovo Boutaib, che questa volta difetta di precisione calciando addosso a De Gea, tempestivo nell'uscita. Dieci minuti più tardi di testa Busquets sugli sviluppi di un corner manda alto sopra la traversa. I nordafricani replicano colpo su colpo e in chiusura di frazione Ziyach non riesce a inquadrare lo specchio della porta.

Anche nella ripresa la Spagna non riesce a far valere il maggior tasso tecnico rispetto all'avversario. Che sembra più pimpante rispetto alla formazione guidata da Hierro dal punto di vista atletico. Al 10' Iniesta e compagni si salvano sul bolide da fuori area di Amrabat che si stampa contro la traversa. La difesa del Marocco concede e non poco quando la Spagna si presenta negli ultimi quindici metri: al 17' Isco di testa supera il portiere ma non Saiss, che salva sulla linea di testa concedendo appena un corner. Sull'angolo seguente ci prova Piquè di testa, con la palla di pochissimo a lato. Entrambe le squadre nel finale provano a vincere. Al 36' i Leoni dell'Atlanta trovano a sorpresa il nuovo vantaggio. En Nesyri vola in cielo sovrastando Sergio Ramos e di testa manda la palla sotto l'incrocio, dove De Gea non può arrivare. Il Marocco assapora il gusto dell'impresa ma in pieno recupero torna sulla terra. L'undici di Renard viene sorpreso da un corner corto, il cross dalla destra viene raccolto da Aspas, che con uno splendido colpo di tacco batte il portiere. L'arbitro inizialmente annulla per fuorigioco, ma il Var convalida. Ed è un gol pesante perché proprio nello stesso istante l'Iran pareggia con il Portogallo. La Spagna passa prima e incrocia la Russia agli ottavi, il Marocco esce di scena a testa altissima.

SPAGNA-MAROCCO 2-2
secondo tempo

90'+1' Aspas segna su calcio d'angolo di Carvajal. Prima annullato per fuorigioco poi convalidato dopo il Var Spagna pareggia 2-2
85' En Nesyri batte De Gea​ su calcio d'angolo. Marocco in vantaggio 1-2

primo tempo
45+2' Diego Costa manca la porta: altra occasione persa
37' La Spagna spreca un'occasione: Busquets sbaglia il calcio d'angolo
20' Isco non sbaglia il tiro dopo un fantastico assist di Iniesta. Pareggia la Spagna 1-1
14' Boutaib vola indisturbato verso l'area avversaria e trafigge De Gea sotto le gambe. Marocco in vantaggio 0-1

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata