Ronaldo e la 'bicicletta' magica alla Juve: "Il mio gol più bello"
Una rete incredibile destinata ad entrare nella storia

"Senza dubbio il gol più bello della mia carriera". Con il gol da antologia segnato contro la Juventus in rovesciata, Cristiano Ronaldo ha aggiunto un altro gioiello alla sua straordinaria collezione. Proprio la 'bicicletta' o la 'chilena', come la chiamano in Spagna, mancava alla lunga serie di gesti tecnici messi in mostra dal fuoriclasse portoghese nel corso della sua carriera. Esserci riuscito in modo così perfetto superata la soglia dei 33 anni è la conferma della perseveranza di un CR7 lanciato verso una possibile terza Champions League di fila con il Real Madrid. Prima della prodezza dell'Allianz Stadium, Ronaldo aveva provato il gol in rovesciata innumerevoli volte, ma senza mai riuscirci. Fino al D-Day contro la Juve, vittima abituale del fenomeno lusitano visto che con le due reti di ieri l'ha bucata per ben nove volte.

A Torino, la stella del Real Madrid ha mostrato un triplo senso del tempo: prima misurando perfettamente il suo salto, poi la ricerca della coordinazione e infine scegliendo perfettamente il momento per scoccare il tiro del 2-0 e del definitivo k.o. per i bianconeri. La stampa spagnola lo ha misurato a più di 2 metri dal suolo, a conferma della straordinarietà del gesto anche sotto l'aspetto atletico. D'altronde CR7 è un maniaco cultore della forma fisica, trascorrendo ore in sala pesi e a ripetere in campo esercizi per perfezionare il suo tiro in porta. "E' stato spettacolare, ho saltato altissimo e ovviamente è un gol che passerà alla storia", ha ammesso lo stesso attaccante del Real dopo la partita. "Era da molto tempo che stavo cercando di segnare così e, vista la situazione, l'idea mi è passata per la testa e ho preso la palla. A volte mi è andata male ma ci ho sempre provato e alla fine ce l'ho fatta a segnare un gran gol", ha sorriso Ronaldo.

La costanza paga sempre, si può riassumere così la straordinaria carriera del fuoriclasse nativo di Madeira la cui principale qualità, secondo il suo allenatore Zinedine Zidane, è proprio l' "abnegazione" nel lavoro quotidiano. La spontanea ed emozionante standing ovation riservatagli dai tifosi della Juventus all'Allianz Stadium è il coronamento di una grande carriera. "Sono commosso, la Juve è sempre stata una squadra che mi piaceva da piccolo e quando questi tifosi ti applaudono, rimane impresso nel tuo cuore", ha risposto ancora Ronaldo. "È stato un momento incredibile, devo ringraziare tutti i tifosi della Juventus, quello che hanno fatto è stato qualcosa di fantastico che non mi era mai successo nella mia carriera", ha aggiunto il fenomeno portoghese.

Le immagini della rovesciata dell'Allianz hanno subito fatto il giro del Mondo e non è difficile pensare che questo gol sarà fra i favoriti per la vittoria del 'Premio Puskas' per il gol più bello dell'anno. In attesa di essere trasmesso a ripetizione allo stadio Santiago-Bernabeu prima delle partite, come la famosa mezzarovesciata di Zidane nella finale del Champions League del 2002 contro il Bayer Leverkusen. "Forse non è bello come il mio a Glasgow, ma è l'ultimo che conta", ha scherzato il tecnico francese. "È uno dei gol più belli nella storia del calcio, sì", ha poi aggiunto. Anche la stampa internazionale ha subito celebrato Ronaldo, con titoloni e la foto del gol sulle homepage e sulle prime pagine dei principali siti e quotidiani del Mondo. "Cristiano Ronaldo ha segnato il gol della sua vita", ha titolato El Mundo. "Il Gol", ha titolato  Marca. Cristiano si prende il cielo", ha scritto ancora. "Doppietta con 'golazo' in 'chilena' (è così che viene chiamata in spagnolo la rovesciata, ndr)", l'occhiello sempre di Marca.  "Da che pianeta arrivi?". E' l'emblematico titolo di AS mentre anche il quotidiano di Barcellona Mundo Deportivo ha evocato "la brillante sforbiciata" titolando "Ronaldo distrugge la Juventus". "Grazie ad un grandissimo Ronaldo il Real Madrid batte la Juventus 3-0 ed è praticamente in semifinale", scrive il sito del quotidiano francese l'Equipe. In Inghilterra, il Daily Mail si chiede: "E' il più bel gol nella storia della Champions League?". In Portogallo, patria di Ronaldo, a Bola parla di "gol mostruoso" del fenomeno del Real Madrid.

Ma oltreoceano c'è anche chi ha provato a sminuire il fantastico gol del portoghese. Zlatan Ibrahimovic, appena sbarcato negli Stati Uniti, non smentisce la sua fama di 'guascone' e intervenuto alla tv americana ha 'stuzzicato' con una battuta Ronaldo. "È stato un bel gol, ma dovrebbe provarlo da 40 metri", ha scherzato Ibra alla ESPN. Il riferimento potrebbe essere doppio: il primo è certamente al gol segnato sabato nel suo debutto con i Los Angeles Galaxy nel derby con i Los Angeles FC con un superbo pallonetto da circa 40 metri. Ma il più calzante, probabilmente, è ad un gol realizzato dallo stesso fuoriclasse scandinavo con una rovesciata da fuori area nel corso dell'amichevole fra Svezia e Inghilterra giocata il 14 novembre 2012. La gesto tecnico di Ibrahimovic è stata premiata con il premio intitolato a Ferenc Puskas per il gol dell'anno. Premio che quest'anno potrebbe finire proprio nella già nutritissima bacheca personale di CR7...
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata