Ronaldo contro la squalifica: "È una persecuzione"
Non è contento l'asso portoghese per lo stop di cinque giornate e si sfoga su Instagram

Hanno già protestato i tifosi per le cinque giornate di squalifica con cui Cristiano Ronaldo è stato sanzionato per aver spinto l'arbitro De Burgos Bengoechea durante la finale di andata della Supercoppa spagnola. Ma ora anche il fuoriclasse del real Madrid dice la sua.

"Mi sembra esagerato e ridicolo, questa si chiama persecuzione". Così Cristiano Ronaldo commenta su Instagram la decisione della Federazione spagnola. "Grazie ai miei compagni e ai tifosi per l'appoggio".

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata