Roma, Pallotta: "Il calcio non è questione di vita o morte"
"La Roma ha dei tifosi fantastici, i migliori al mondo. Ma una minoranza di perfetti imbecilli sta rovinando tutto ed è ora che gli italiani prendano posizione". Che James Pallotta fosse infuriato per i fatti di Liverpool era abbastanza noto, ieri il presidente, direttamente dalla pancia dell’Olimpico, lo ha ribadito ancora una volta in maniera chiara e diretta. Il presidente giallorosso non ha voluto parlare né di Champions né di campionato e non ha risposto a nessuna domanda: "Non voglio parlare della partita, è tutto bellissimo, ma non è questione di vita o di morte. Quello riguarda Sean Cox, sono vicino alla sua famiglia, tutto il resto passa in secondo piano"