Roma, Di Francesco: "Liverpool? Testa a Spal, dubbio Dzeko-Schick"
Prima della Champions c'è da mettere in saccoccia i punti per continuare la corsa al terzo posto

La notte che tutto il popolo romanista sogna da anni può ancora attendere. Perché prima di concentrarsi sulla semifinale di andata di Champions League e quel Liverpool che da sempre agita le notti dei tifosi, c'è da mettere in saccoccia i punti per continuare la corsa al terzo posto. Pertanto Eusebio Di Francesco tiene alta la tensione alla vigilia della sfida contro una squadra, la Spal, invischiata fino al collo nella notte salvezza ma in serie positiva di risultati. Quella di Semplici, ha analizzato il tecnico giallorosso, "è una squadra organizzata che concede poco agli avversari. Dovremo essere veramente bravi a capitalizzare al meglio le occasioni che avremo, magari facendo un po' meglio del solito. Non sarà facile, anche perché sarà una delle prime che giocheremo con il caldo. E' una gara molto delicata sotto tutti i punti di vista".

Per la sfida del 'Mazza' recuperato Perotti. "E' prontissimo, devo valutare se farlo partire dal 1' o meno ma è a disposizione", ha spiegato. Fuori invece per acciacchi muscolari Kolarov, a sinistra andrà uno tra Silva e Luca Pellegrini. Quanto alla possibilità che Dzeko faccia gli straordinari scendendo in campo anche domani Di Franncesco ha chiarito: "Lo vedo molto carico, è una scelta valuterò tra stasera o domani con lui. C'è la possibilità che giochi o lui o Schick lì davanti. E' ovvio che giocare tante partite una dietro l'altra non è facile".

C'è spazio per un breve cenno al grande appuntamento di martedì: "Le file dei tifosi in coda per i biglietti? si vede che abbiamo fatto qualcosa di straordinario e bello, ma non ci dobbiamo fermare qui. Mi auguro che ci siano anche in futuro, nel senso che ci sarà il desiderio di fare qualcosa in più. Tutto questo può farci da stimolo ma ora la mia testa è alla Spal", ha messo in chiaro il tecnico. E quella di domani pomeriggio è la prima di "cinque partite fondamentali" nella corsa Champions che vede la Roma costretta a tenere il passo della Lazio e tenere a distanza l'Inter a -1. "Non bisogna sbagliare le prime partite. Dovremo avere grandissima attenzione, a partire da domani, cercando di portare a casa più punti possibile", ha proseguito l'allenatore della Roma. Quanto alle rivali, "la Lazio ha dimostrato di avere grande carattere, l'Inter è in crescita. Sarà un bel finale per la volata".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata