Roma, Bruno Peres: Quest'anno scudetto deve essere nostro
"Basta con la Juve che vince, io non ce la faccio più", dice il neo-giallorosso

"Basta con la Juve che vince lo Scudetto, io non ce la faccio più. Ho detto a tutti che quest'anno lo Scudetto deve essere nostro e sono sicuro che con l'allenatore che abbiamo possiamo fare bene". Il nuovo acquisto della Roma Bruno Peres suona la carica in vista della prossima stagione. "La Juventus sarà per sempre una rivale per me. Dopotutto ho giocato con il Torino e ora sono venuto alla Roma - ha dichiarato l'ex granata nella conferenza stampa di presentazione - Abbiamo una squadra fortissima, con tanti calciatori di livello. Possiamo fare un anno migliore rispetto a quello passato e credo che si possa lavorare per vincere".

Il brasiliano ha poi svelato alcuni retroscena sul suo trasferimento. "Ero in vacanza non ho saputo niente delle trattative sul mio conto, c'era il mio agente che stava lavorando per me. Quando mi ha detto di aver chiuso con la Roma ero contentissimo - ha ammesso - Sono andato a dormire e quando mi sono svegliato c'erano diverse chiamate perse. Mi hanno detto 'vai alla Roma a firmare il contratto'. Sono andato a dormire da calciatore del Toro e mi sono svegliato da giocatore della Roma. È una proposta che aspettavo da tempo, finalmente siamo riusciti a chiudere. So che è una grande squadra che mi darà l'opportunità di crescere e magari di vincere anche lo Scudetto. Giocare la Champions sarebbe importantissimo e indossare la maglia di un grande club come questo è un onore per me", ha concluso Bruno Peres.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata