Real, Bayern e City insidie per Juve e Napoli in Champions League
Nel sorteggio di lunedì bianconeri e azzurri rischiano un accoppiamento difficile

Mai come stavolta arrivare primi nel girone per Juventus e Napoli potrebbe rivelarsi un boomerang. Nel sorteggio di lunedì a Nyon nell'urna degli ottavi di finale bianconeri e azzurri rischiano un accoppiamento tutt'altro che semplice. Real Madrid, Bayern Monaco, Paris Saint-Germain, Manchester City, Porto, Siviglia, Benfica e Bayer Leverkusen sono le squadre arrivate seconde nei gironi e che pertanto potranno incrociare le due italiane. In realtà la Juve non potrà affrontare il Siviglia e il Napoli il Benfica, avversarie già nella prima fase.

Di questo lotto di squadre almeno quattro sono delle autentiche corazzate, stiamo parlando ovviamente di Real, Bayern, City e Psg. Proprio il Real di Zidane, viste le limitazioni al sorteggio che impedisce i 'derby' agli ottavi e i confronti fra squadre provenienti dallo stesso girone, è l'avversario più probabile sia per la Juve che per il Napoli. C'è da dire che sia Juve che Napoli avranno il vantaggio di giocare il ritorno in casa, ma certo Cristiano Ronaldo è sempre un brutto cliente da affrontare. Altro confronto probabile e possibilimente da evitare per  bianconeri e azzurri sono quelli con il City di Pep Guardiola e del Kun Aguero. Che dire poi del Bayern Monaco di Carlo Ancelotti, per la Juve sarebbe la rivincita dello scorso anno.

Sono inferiori, invece, le possibilità per entrambe le italiane di incrociare il Psg Verratti. Per il Napoli sarebbe poi un confronto speciale contro il grande ex Cavani. Avversarie temibili ma decisamente più alla portata, sono Porto, Benfica e Bayer Leverkusen per la Juventus con i tedeschi che hanno più chance. Il Napoli potrebbe invece trovare nell'urna l'ostico Siviglia di Sampaoli. Lunedì sarà fondamentale per le due italiane che la pallina con il loro nome venga 'pescata' il prima possibile, solo in questo modo le possibilità di trovare un avversario 'morbido' aumenteranno. Man mano che il sorteggio andrà avanti, infatti, è possibile che gli incastri diventino dettati dal regolamento più che dalla sorte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata