Raiola: Donnarumma voleva rinnovo ma Milan ci ha minacciato
"Ci hanno detto che non lo avrebbero fatto giocare e avrebbero provato a stroncargli la carriera in caso di mancato rinnovo"

"Inizialmente Gigio era disposto a rinnovare con il Milan, la sua idea era quella. Anche per questo ho detto che non sarebbe mai andato via a parametro zero". E' questa la ricostruzione di Mino Raiola, agente di Gianluigi Donnarumma, in merito al mancato rinnovo di contratto del portiere con il club rossonero. "Poi però sono cambiate alcune cose, e di fatto il Milan ci ha forzato a non rinnovare - ha proseguito in conferenza stampa il procuratore - Ci hanno minacciato dicendoci che non lo avrebbero fatto giocare e avrebbero provato a stroncargli la carriera in caso di mancato rinnovo. Non credo che sia la politica migliore da intraprendere se una società vuole rinnovare il contratto a un proprio giocatore".

"Io non ho parlato con nessuna squadra, non abbiamo accordi con nessuno", ha aggiunto Raiola. "E sicuramente non lo avremo nel breve periodo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata