Raiola: "Donnarumma? Per me dovrebbe andare via dal Milan"
Il procuratore, intervistato da Raisport, apre al ritorno in Italia di Balotelli

"Gigio ha fatto una scelta, quella di restare al Milan, e io la rispetto. Se mi dovesse chiedere, però, di andare via mi metterei subito al lavoro anche perché le richieste importanti ci sono. Anzi, se fosse per me Gigio dovrebbe andare via dal Milan". Si apre così l'intervista esclusiva che Mino Raiola, procuratore del portiere rossonero Gianluigi Donnarumma, ha rilasciato a Paolo Paganini, e che andrà in onda domani sera, nel corso di 'Calcio&Mercato', in programma alle 22.45 su Raisport+ HD e in replica dopo mezzanotte su Rai2.

Nel corso dell'intervista Raiola ha 'aperto' anche al ritorno in Italia di un Mario Balotelli, altro suo assistito, senza tralasciare una frecciata al direttore sportivo rossonero Mirabelli: "Mario  - ha detto il procuratore - è pronto a rientrare. È maturato ed è uno dei primi dieci attaccanti al mondo: e in Italia è il numero uno. Vale 100 milioni di euro, ma è a parametro zero ed è quindi un affare. Sto già trattando con molti club in Inghilterra e in Italia. Ho parlato con Juve, Roma, Napoli, Inter. Il Milan? No, lì no perché c'è Mirabelli e non posso parlare con lui, non sono al suo livello".

Infine, una stoccata al presidente della Fifa, Gianni Infantino: "Io credo non capisca cosa sta dicendo a livello generale e sul mercato. Ha ereditato la Fifa da Blatter, ma non basta contornarsi di grandi ex campioni per cambiare le cose. Ha riverniciato la macchina e ora sembra nuova ma sotto c'e sempre la stessa ruggine".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata