Raiola al Milan: Donnarumma non è schiavo, 11 club su di lui
"Gigio è il Maradona dei portieri. Può solo crescere e bisogna lasciarlo crescere in pace"

Sembra lontana dalla conclusione la telenovela legata al rinnovo di Gianluigi Donnarumma, in scadenza nel 2018. Mino Raiola, agente del portiere del Milan, in un'intervista rilasciata al 'Corriere dello Sport' ha sottolineato che "Gigio è il Maradona dei portieri. Può solo crescere e bisogna lasciarlo crescere in pace. Non è uno schiavo e nemmeno un robot. Ci sono undici top club che si interessano a lui".

Il procuratore è poi entrato maggiormente del dettaglio della questione. "Il contratto di Donnarumma scadrà il 30 giugno 2018. Io non ho mai detto a Fassone e a Mirabelli: o firmiamo adesso o non firmiamo più. Se fossimo voluto andare altrove, l'avremmo già fatto - ha ammesso - Fassone e Mirabelli si sono insediati poco più di un mese fa. Lasciamoli lavorare in pace. Io mi assumo tutte le responsabilità sulla scelta definitiva che faremo. C'è possibilità che Donnarumma firmi ancora per il Milan? La risposta è sì. C'è possibilità che Donnarumma lasci il Milan? La risposta è sì".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata