Pallotta: Con Raggi nessun problema su stadio, sono ottimista
Il patron giallorosso all'uscita dal Campidoglio ha lanciato 10 euro al disturbatore Fortini

"Ottimista": così si è detto il patron della Roma James Pallotta, dopo aver incontrato il sindaco della capitale Virginia Raggi. Il progetto per costruire lo stadio dovrebbe quindi procedere: "Non vedo nessun problema in particolare, è stato un buon incontro", ha spiegato Pallotta conversando con i giornalisti all'uscita del Campidoglio.

"Il progetto per noi é molto importante, e loro capiscono che é importante", ha spiegato Pallotta, riferendosi tanto a Raggi quanto agli altri interlocutori istituzionali con cui ha parlato negli ultimi giorni (ieri c'é stato un incontro con la Regione Lazio). "Il processo sta andando bene, va bene così", ha detto il patron della Roma.

Dopo l'incontro, di fronte alla calca di giornalisti assiepati sotto alla statua della Lupa del Campidoglio, il patron della Roma ha trovato tempo anche per appallottolare 10 euro e lanciarli ad una persona che mostrava un cartello che, in inglese stentato, chiedeva l'elemosina.

Pallotta al termine dell'incontro, fuori dal Campidoglio, ha lanciato 10 euro a Mauro Fortini, il "presenzialista". Fortini esponeva un cartello "Pallotta please, y need some euro 50". 

La sindaca Virginia Raggi ha risposto ai giornalisti: "Non si é parlato di dettagli tecnici". I cronisti volevano sapere, in particolare, se era stata chiesta una riduzione della cubatura dello Stadio di futura costruzione. Fonti in municipio fanno sapere che l'incontro Raggi-Pallotta, durato circa 30 minuti alla presenza degli assessori all'Urbanistica e ai Trasporti, é stato molto cordiale. Ulteriore tappa per discutere più in profondità sarà alla Conferenza dei Servizi, in data da definire. Raggi ha lasciato il Campidoglio senza altre dichiarazioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata