Palermo stende Samp 2-0 e torna a sperare nella salvezza
Un gol di Vazquez e un autorete di Kristicic consentono ai rosaneri di agganciare il Carpi in classifica

Un gol di Vazquez e un autorete di Kristicic nel finale consentono al Palermo di battere 2-0 la Sampdoria e agganciare il Carpi al quartultimo posto in classifica con 35 punti. Lotta salvezza che coinvolte ora che la stessa Sampdoria, con 40 punti a due giornate dal termine i ragazzi di Montella non sono ancora del tutto tranquilli. In un Barbera senza tifosi i rosaneri avevano un unico obiettivo: la vittoria. Alla Samp bastava invece un punto per festeggiare la salvezza.

I rosanero giocano con il cuore e chiudono meritatamente il primo tempo in vantaggio grazie ad un gol di Vazquez al 19'. Il fantasista argentino sblocca il risultato con un preciso tiro di sinistro, ma è decisivo l' errore di Ranocchia in marcatura. Sotto di una rete la Samp si scuote e sfiora il pareggio in diverse circostanze: clamoroso soprattutto il salvataggio di Cionek al 24' a portiere battuto su tiro di De Silvestri.

In avvio di ripresa Montella deve sostituire l'infortunato Fernando e inserisce Muriel ridisegnando lo schieramento dei suoi: Soriano arretra a metà campo e Quagliarella si sposta sulla trequarti. I doriani provano a prendere in mano le redini della gara, ma il Palermo controlla per poi ripartire in contropiede. Montella nel finale si gioca anche la carta Cassano al posto di Dodò. Il gol lo trova però ancora il Palermo con Vazquez che tocca in mezzo per Gilardino, Cassani lo anticipa spedendo la palla addosso a Krsticic e poi in rete. E' il colpo del ko per la Samp, il Palermo è ancora vivo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata