PAGELLE Juve-Lazio 2-0: Dybala, Higuain e Mandzukic i migliori
Tra i biancocelesti si salva solo Milinkovic

Le pagelle di Juventus-Lazio 2-0, anticipo della 21/a giornata di Serie A.

JUVENTUS

Buffon 6: partita vissuta da spettatore non pagante, impegnato solo da un tiro centrale di Felipe Anderson in avvio di ripresa.

Lichtsteiner 6.5: attento in fase difensiva, sempre pronto a sganciarsi in sovrapposizione a Cuadrado (dal 74' Barzagli 6: entra subito in partita con un paio di chiusure provvidenziali).

Bonucci 7: dirige la difesa con la solita maestria, nel finale di primo tempo anche pericoloso in avanti. Presenza sempre fondamentale.

Chiellini 6.5: non lascia passare nessuno, insuperabile sulle palle alte. Implacabile.

Asamoah 6: buona prestazione dell'esterno ghanese, soprattutto in proiezione offensiva anche se pecca di precisione nei cross.

Khedira 6.5: prestazione di grande saggezza tattica, sempre posizionato nel posto giusto. Recupera tanti palloni e ne sbaglia pochissimi in fase di impostazione.

Pjanic 6.5: meno pericoloso del solito in attacco, ma anche lui gioca con attenzione in fase di impostazione. Regia sapiente e senza fronzoli.

Cuadrado 6.5: meno devastante di altre occasioni, attento anche in fase di copertura. Cresce alla distanza e nel secondo tempo sfrutta le ampie praterie che si aprono nella difesa laziale. Preciso il cross sul gol di Higuain.

Dybala 7.5: sblocca il risultato con una autentica perla da fuori area. Poi staziona sulla trequarti sempre pronto ad accendersi, spreca due facili occasioni in avvio di ripresa. Libero di spaziare, dimostra di avere una qualità tecnica sopra la media (dall'81' Rincon s.v.).

Mandzukic 7: prezioso lavoro di raccordo fra centrocampo e attacco, da una sua sponda di testa il gol di Dybala. Grande esempio per tutti i compagni. Idolo incontrastato della curva, un suo recupero di sessanta metri in difesa fa letteralmente esplodere lo Stadium.

Higuain 7: micidiale in area sul gol del 2-0, con quello di oggi sono 14 i centri in campionato. Per il resto è sempre un punto di riferimento importante in avanti, bravo a difendere il pallone e a far salire la squadra. (dall'86' Pjaca s.v.).


All. Massimiliano Allegri 7: replica alle critiche schierando una formazione ultra offensiva e all'insegna della qualità. Obiettivo centrato, vittoria e gioco a tratti scintillante.


LAZIO

Marchetti 6: incolpevole sui due gol, vede arrivare gli avversari da tutte le parti ma di fatto non deve compiere grosse parate.

Patric 5: soffre le incursioni di Asamoah e Mandzukic, dimostra quanto meno cattiveria e personalità. Ma non basta.

De Vrij 5: grave l'errore sul 2-0 bianconero quando si fa anticipare nettamente da Higuain. Non dà mai sicurezza come suo solito.

Wallace 5.5: fa valere il fisico, piedi da rivedere. Con il compagno di reparto ballano che è una meraviglia sulle incursioni di Dybala e Higuain.

Radu 5.5: gioca di esperienza, in difficoltà quando viene preso in mezzo da Cuadrado e Lichtseiner (dal 60' Lukaku 5: non fa molto di più del compagno che l'ha preceduto).

Parolo 5.5: si batte sempre come un leone, ma poco altro. Aggressivo, si fa ammonire nella ripresa. Da un nazionale italiano ci si aspetta sicuramente di più.

Biglia 5.5: soffre l'avvio veemente della Juve, gli avversari gli scappano dappertutto. Meglio quando ha la palla fra i piedi (dal 60' Djordjevic 5: non pervenuto).

Milinkovic 6: il migliore della Lazio, grande presenza fisica e soprattutto personalità considerata la giovane età. Si spegne alla distanza.

Lombardi 5: impalpabile, non assiste a dovere Immobile in avanti (dal 65' Murgia 5: entra a giochi fatti solo per fare esperienza).

Immobile 5.5: stritolato dai centrali bianconeri, si vede solo in avvio di ripresa. Gioca comunque con grande impegno.

Felipe Anderson 5.5: prestazione opaca del brasiliano, a tratti troppo fermo e lento anche con la palla fra i piedi. Suo però l'unico tiro in porta parato da Buffon in avvio di ripresa.

All. Simone Inzaghi 5.5: prestazione deludente della sua Lazio, incapace di contrastare la Juve in avvio e poi di rientrare in partita.

Arbitro Massa 6: giornata tranquilla, si destreggia egregiamente nella gestione del cartellini.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata