Pagelle di Atletico-Juve. Bene solo Szczesny, male Ronaldo, sparito Dybala

L'andata degli ottavi di Champions. Nella squadra di Simeone, bene Oblak, Godin, Gimenez e Griesmann

Le pagelle di Atletico Madrid-Juventus 2-0, andata degli ottavi di finale di Champions League.

JUVENTUS (4-3-3).
Szczesny 6.5: l'unico a salvarsi in casa bianconera, con almeno tre grandi parate prova a tenere in partita i suoi. Alla fine anche lui deve capitolare nel finale, non impeccabile sul 2-0.
De Sciglio 5: rischia quando commette fallo al limite su Diego Costa, per il resto si limita al compitino e in serate come questa serve altra personalità.
Bonucci 5.5: pericoloso su angolo in avvio, in fase difensiva si fa sorprendere dal contropiede di Diego Costa in avvio di ripresa. Non è attento sulle due palle inattive che decidono la partita.
Chiellini 5.5: come per Bonucci gioca una partita gagliarda, ma sui due gol dell'Atletico sfa sorprendere dai centrali colchoneros in proiezione offensiva.
Alex Sandro 5.5: si limita a tenere la posizione, mai preciso al cross. Ammonito salterà il ritorno.
Bentancur 5: è sembrato in grave difficoltà, si fa vedere poco. Anche lui deve fare uno scatto in personalità se vuole imporsi ad altissimi livelli.
Pjanic 5.5: non era al meglio, marcato a uomo dai ragazzi di Simeone anche lui ha fatto grande fatica fino ad alzare bandiera bianca. (dal 72' Emre Can s.v.).
Matuid 5.5: il più vivo del centrocampo bianconero, lotta su ogni pallone. Confusionario quando il pallone lo deve giocare (dall'84' Cancelo s.v.).
Dybala 5: nel primo tempo svaria molto su tutta la trequarti, è pericoloso da fuori con il sinistro. Scompare nel secondo tempo (dall'80' Bernardeschi 6: entra e nel finale sfiora il gol del 2-1).
Mandzukic 5: preso nella morsa di Godin e Gimenez, pericoloso solo in avvio di testa su calcio d'angolo. Serata da dimenticare.
Cristiano Ronaldo 5.5: vicino al gol su punizione, l'unico a provare la conclusione ma sempre dalla distanza. Servito poco e male, mai in profondità ma solo palla al piede. Così neanche lui può fare i miracoli.
All. Massimiliano Allegri 5: aveva detto che la Juve sarebbe venuta al Wanda Metropolitano per segnare un gol e così non è stato. Dopo un discreto primo tempo, nel secondo la squadra è arretrata progressivamente nel tentativo di portare a casa lo 0-0. Un atteggiamento così in Europa non viene quasi mai perdonato.

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak 7; Juanfran 6.5, Giménez 7, Godin 7.5, Filipe Luis 6; Saul 6.5, Thomas 6 (60' Lemar 6), Rodri 6.5, Koke 6 (67' Correa 6); Diego Costa 5 (58' Morata 6.5), Griezmann 7. All.: Diego Simeone 7.

Arbitro Zwayer 5.5: solo il VAR gli evita due errori colossarli, come il rigore assegnato a Diego Costa (il fallo di De Sciglio era fuori area) e il gol di Morata (fallo su Chiellini).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata