Ottavi Champions: Juve pesca Porto, Napoli trova il Real
Sorteggio di Nyon agrodolce che sorride decisamente ai bianconeri, meno agli azzurri

La Juventus tira un sospiro di sollievo, il Napoli non riesce a schivare l'insidia Real Madrid nonostante il successo nel proprio girone. Per l'Italia quello di Nyon è un sorteggio agrodolce e che sorride decisamente ai bianconeri, meno agli azzurri. La squadra di Massimiliano Allegri, testa di serie, evita gli spauracchi: la mano di Ruud Gullit pesca il Porto, una delle avversarie più auspicabili alla vigilia. I lusitani allenati da Nuno Espirito Santo si sono qualificati secondi nel Gruppo G chiudendo alle spalle del Leicester di Claudio Ranieri. Andata in Portogallo, ritorno allo Stadium.

Il destino del Napoli si incrocerà invece con quello dei Blancos di Zinedine Zidane campioni in carica, in un confronto che si preannuncia affascinante e che per Sarri rappresenta con tutta probabilità la sfida più difficile della sua gestione. Match di ritorno caldissimo al San Paolo, dove il pubblico azzurro proverà a spingere la squadra all'impresa e alla rivincita della sfida andata in scena nel 1987, allora valida per il primo turno del torneo che ancora si chiamava Coppa dei Campioni. In quell'occasione la spuntarono gli spagnoli: 2-0 a Madrid, 1-1 a Napoli. Altri tempi. Il Real di oggi si è classificato a sorpresa secondo nel Gruppo F vinto dal Borussia Dortmund, che ha pescato nell'urna, scherzi del destino, il Benfica, avversario dei partenopei nel girone.

Promettono scintille Psg-Barcellona con il duello Cavani-Messi e la sfida tra il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti e l'Arsenal, ormai vere 'classiche' della Champions. Il Manchester City di Pep Guardiola trova il Monaco. L'Atletico di Simeone sfiderà il Bayer Leverkusen, per il Leicester di Claudio Ranieri l'ostacolo è l'insidioso Siviglia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata