Nedved: Ho detto di no a Mourinho, all'Inter non potevo andare
"Nel 2009 mi disse: 'Mi piacerebbe venissi da me, vogliamo vincere la Champions, cosa ne pensi?'"

Non è facile dire di no a Jose Mourinho, soprattutto se ti chiama al telefono e di propone di giocare per lui con l'obiettivo di vincere la Champions League. E' quanto accaduto a Pavel Nedved, che nel corso di una intervista al quotidiano ceco 'Idnes' un episodio accaduto nel finale di carriera. Era il 2009, "mi chiamò e mi disse: 'mi piacerebbe venissi da me all'Inter, vogliamo vincere la Champions, cosa ne pensi?'", ha raccontato Nedved. All'epoca l'ex Pallone d'Oro aveva 36 anni e aveva già deciso di ritirarsi, ma restava in lui il cruccio di non aver mai vinto la Champions League (nel 2003 saltò la finale con la Juve per squalifica). Per questo lo Special One, alla guida dell'Inter, provò  a convincerlo a vestire di nerazzurro.

"Josè sapeva che ero terribilmente attratto dalla Champions - ha detto Nedved - perchè non l'avevo mai vinta ma non funzionò. Lo avrei raggiunto in qualsiasi squadra del mondo ma all'Inter no, non avrei potuto farlo". E da uomo simbolo della Juve, Nedved non si è lasciato scappare una battuta sullo scudetto assegnati ai nerazzurri dopo Calciopoli nel 2006. "In Italia lo chiamano lo scudetto di cartone, io non lo avrei mai accettato, non avrei mai potuto apprezzarlo", ha detto Nedved.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata