Nations League: buona Italia, ma manca il gol. È 0-0, il Portogallo alle Final Four

Gli Azzurri spesso vicino al gol nel primo tempo e a inizio ripresa, gli ospiti nel finale di match. Per la qualificazione agli Europei bisognerà passare dalle normali qualificazioni

Un anno è passato da quel tristissimo Italia-Svezia con l'eliminazione dai Mondiali, ma ancora una volta San Siro resta stregato per gli Azzurri. Nonostante una buona prova per circa un'ora, i ragazzi di Mancini non vanno oltre lo 0-0 contro il Portogallo e falliscono la qualificazione alle Final Four della Nations League. Passa il turno invece la squadra lusitana, campione d'Europa, che nonostante l'assenza di Ronaldo (nemmeno presente in tribuna a fare il tifo) si conferma compagine solida e difficile da battere.

L'Italia offre una prestazione che fa intravedere un potenziale interessante, ma ancora tutto da sviluppare. Bene il centrocampo con il fraseggio nel breve, solida la difesa imperniata sul 'centenario' Chiellini e su Bonucci. Il problema resta l'attacco spuntato, dove Immobile fallisce l'occasione che gli ha concesso Mancini. Il bomber laziale si muove molto ma è poco lucido in area, lo stesso dicasi per Insigne e Chiesa anche loro volenterosi ma poco concreti al momento di concludere. Mancini ha detto che la strada per tornare grandi è lunga, non ha tutti i torti. Ma bisogna dargli tempo, anche se non ce ne è molto. Dopo l'amichevole contro gli Usa della settimana prossima, l'appuntamento con la Nazionale sarà nella prossima primavera quando inizieranno le qualificazioni a Euro 2020. Quelle si da non fallire.

Come da previsioni, Roberto Mancini sceglie Ciro Immobile al centro dell'attacco azzurro. Confermate le altre scelte, con Chiesa e Insigne a completare il tridente offensivo e il centrocampo composto da Verratti, Jorginho e Barella. Il capitano è Giorgio Chiellini, alla 100esima presenza con la maglia della Nazionale. Con lui in difesa Florenzi, Bonucci e Biraghi. In porta Donnarumma. In tribuna Tonali, Sensi e Pavoletti.

Tutto confermato anche nel Portogallo: il ct Fernando Santos sceglie un 4-3-3, con l'ex milanista Andrè Silva al centro dell'attacco. Solo panchina per l'interista Joao Mario, titolari gli altri due 'italiani' lo juventino Cancelo e il napoletano Mario Rui. In tribuna fra gli altri il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini.

Spinta dai 73mila di San Siro, l'Italia parte con buon piglio e dopo quattro minuti sfiora subito il vantaggio con un gran destro dalla distanza di Insigne, respinto con difficoltà da Rui Patricio. Sulla palla vagante si avventa Immobile che da due passi calcia incredibilmente alto. Gli Azzurri insistono e ci provano ancora con un diagonale dal limite di Florenzi di poco a lato. Inizio non facile, invece, per Bonucci che, fischiato per i suoi trascorsi milanisti e forse nervoso, sbaglia un paio di interventi che per poco non innescano il contropiede portoghese. Con il passare dei minuti emerge con chiarezza la posizione di Insigne più da trequartista che da esterno, il che permette a Biraghi di giocare praticamente a tutta fascia. Trovare spazi nella difesa lusitana però è molto difficile, con i due centrali che possono contare sulla presenza del totem William Carvalho a fare da muro.

A cavallo della mezzora nuova fiammata dell'Italia: prima con un gioco di prestigio di Insigne in area fermato in modo rude e molto dubbio da un difensore, poi con un tentativo di Immobile tutto solo in area fermato in uscita da Rui Patricio, infine con un colpo di testa di Bonucci su punizione di Barella dal limite laterale dell'area. Impressionante il dato sul possesso palla degli azzurri nel primo tempo: 73%. Nella ripresa la musica non cambia, con l'Italia vicinissima al gol dopo meno di cinque minuti con un sinistro da centro area di Chiesa deviato in angolo da Fonte, su assist da sinistra di Biraghi. Con il passare dei minuti, però, l'Italia inizia ad accusare un po' di stanchezza, si allunga e il Portogallo prova ad approfittarne alzando il suo baricentro. Al 70' arriva così il primo vero tentativo dei lusitani con un sinistro di Mario Rui dalla distanza, ampiamente largo. Ci prova poco dopo anche il neo entrato Joao Mario, con una girata di destro da centro area che termina alta. I campioni d'Europa ci credono e sfiorano ancora il vantaggio con un violento destro dai venti metri di William Carvalho, su cui si esalta Donnarumma con una grande parata.

Mancini prova a correre ai ripari e manda in campo Lasagna al posto di Immobile, poi è la volta di Pellegrini per Verratti e Berardi per Chiesa. Nel finale gli Azzurri provano un ultimo disperato assalto alla porta di Rui Patricio, prima con un destro dalla distanza di Insigne di poco a lato e poi con un colpo di testa di Pellegrini su calcio d'angolo parato dal portiere. Al triplice fischio finale ancora tanta delusione fra le file azzurre, mentre il Portogallo torna a casa con la qualificazione alle Final Four in tasca.

 

 

 

ITALIA-PORTOGALLO 0-0 

ITALIA (4-3-3): G. Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Barella, Jorginho, Verratti (82' Pellegrini); Chiesa (87' Berardi), Immobile (74' Lasagna), Insigne. Ct: Mancini
PORTOGALLO (4-3-3): Rui Patricio; Cancelo, Fonte, Dias, Mario Rui; Pizzi (68' Joao Mario), William Carvalho, Neves; Bernardo Silva, André Silva (90' Danilo Pereira), Bruma (85' Guerreiro). Ct: Fernando Santos
NOTE: Ammoniti Mario Rui (P), Rúben Neves (P), Cancelo (P), Bonucci (I), Jorginho (I), Chiesa (I)

 

LA CRONACA

Secondo tempo

94' Finisce qui la sfida tra Italia e Portogallo! Il Portogallo accede alle Final Four, Italia seconda e ora dovrò accedere all'Europeo con le normali qualificazioni
91' Colpo di testa di Pellegrini da angolo: palla troppo lenta e centrale, blocca Rui Patricio
90' Quattro minuti di recupero
90'
Dentro Danilo Pereira, fuori André Silva. È il terzo cambio per il Portogallo dopo quelli che hanno permesso l'ingresso in campo di Joao Mario e Guerreiro 
87' Ultimo cambio azzurro: fuori Chiesa, dentro Berardi
81' Secondo cambio Italia: Verrati esce per Lorenzo Pellegrini
76' Miracolo di Donnarumma! Tiro dalla distanza basso di William a fil di palo: il portiere devia in angolo!
74'
Primo cambio nell'Italia: fuori Immobile, dentro Lasagna
73' Brivido Italia! Joao Mario (entrato al posto di Pizzi) calcia alto sopra la traversa dopo il tocco di Cancelo 
70' Mario Rui dalla distanza ci prova: palla sul fondo
68' Florenzi crossa da punizione: Cancelo allontana di testa
61' Barella al volo su cross di Biraghi: mura Dias
57' Lancio di Insigne: Immobile fermato in fuorigioco
53' Insigne riceve da Jorginho: tiro sul fondo
48' Combinazione Verratti-Biraghi: palla del terzino della Fiorentina per Chiesa, tiro rimpallato all'ultimo da Rúben Neves
46' Si riparte!

Una partita ricca di emozioni e senza possibilità per rifiatare. A mancare è solo il gol. Per l'Italia almeno tre grandi occasioni con Immobile (due volte) e Bonucci. Portogallo pericoloso a inizio match, ma Chiellini e Florenzi salvano in due occasioni. Secondo tempo tutto da vedere. Restate con noi su LaPresse!

Primo tempo
45+2' Finisce qui il primo tempo! Tante emozioni, ma manca ancora il gol
45' Due minuti di recupero
44'
Verratti lancia per Immobile: la difesa intercetta e Rui Patricio la fa sua
41' Barella messo giù dai 40 metri. Calcio di punizione per l'Italia: calcia Insigne, respinge la barriera
36' Bonucci! San Siro urla al gol, ma la palla sfiora il palo e finisce sul fondo: ottimo lo stacco del difensore su cross di Insigne!
34'
Rui Patricio salva su Immobile: ottima la palla di Verratti per il laziale, il portiere para con la coscia!
29' Insigne per Immobile: esce in presa bassa Rui Patricio
27' Chiesa crossa dal fondo: Cancelo anticipa Biraghi
22' Cross insidioso di Insigne dalla sinistra: José Ponte anticipa all'ultimo Chiesa e mette in angolo
18' Verratti entra in area e scarica indietro per Barella. Il tiro dell'ex Cagliari è solo potenza: palla in curva
16' Avvio spettacolare di partita: squadre vivaci e occasioni da una parte e dall'altra. Non c'è tempo per rifiatare!
13' Portogallo vicino al vantaggio! Cancelo dal limite destro dell'area mette al centro: Florenzi in scivolata salva prima dell'arrivo di André Silva
11' Un muro Chiellini! Bruma entra in area e calcia a botta sicura: il difensore in scivolata salva un gol quasi fatto

7' Altra buona occasione per l'Italia! Immobile viene servito ed entra in area dalla sinistra. Palla al centro corta ed allontanata dalla difesa lusitana, Florenzi recupera palla dalla trequarti e tira senza troppo pensarci: palla fuori di non molto
5' Cosa si è divorato Immobile! Tiro da fuori area di Insigne, gran parata di Rui Patricio che respinge però corto: il laziale arriva dalla sinistra ma al volo calcia alto
1' Si parte!

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata