Napoli, Sarri: Col prossimo contratto mi voglio arricchire
Il tecnico partenopeo: "Da giocatore ho fatto la miseria, lo devo alla mia famiglia"

"Io nel calcio non mi sono arricchito e con il prossimo contratto mi voglio arricchire. Lo sento come obbligo nei confronti della mia famiglia". Parola del tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, che rimarca: "Da giocatore ho fatto la miseria, da allenatore io fino a cinque anni fa ero in serie C e sono entrato dentro a due fallimenti, per due anni non ho preso nemmeno lo stipendio, quindi è chiaro che non mi sono arricchito col calcio. Ma lamentarsi sarebbe un insulto a chi alla mattina prende il treno al mattino alle sei". Quanto alle parole del patron del club, che ha parlato di Sarri a vita al Napoli, il tecnico sottolinea che "il Napoli per me è stata, è, una soddisfazione enorme e dopo Empoli tutti parlarono bene di me, ma l'unico che ha avuto le palle per prendermi è stato De Laurentiis. Quindi si sta parlando di una persona a cui devo molto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata