Napoli, riecco Berardi-Politano: affari mai chiusi di folle mercato
Sassuolo-Napoli sarà ancora la gara del tridente Callejon-Mertens-Insigne

Quando si dice sliding doors: poteva essere Berardi-Mertens-Insigne, ma anche Callejon-Mertens-Politano. E invece Sassuolo-Napoli sarà ancora la gara del tridente Callejon-Mertens-Insigne, con Berardi e Politano che giocheranno nuovamente da avversari con la maglia neroverde sulle proprie spalle. Storie di mercato che si intrecciano, voci che si rincorrono, i due spesso vicini all'indossare la casacca azzurra, poi alla fine tutto si è chiuso con un deludente nulla di fatto.

BERARDI STORY - In principio venne Domenico Berardi, grande sogno del presidente De Laurentiis per l'estate 2017. La tavola era già apparecchiata per la trattativa, legata tra l'altro all'ex azzurro Zapata (poi passato alla Sampdoria): l'esterno calabrese sarebbe diventato la vera alternativa a destra a Callejon nelle tre competizioni, con tanto di investitura presidenziale. Poi tutto saltò, come confermato lo scorso dicembre dalle parole di Guido Angelozzi, direttore tecnico del Sassuolo: "In estate Berardi è veramente stato vicino al Napoli, poi volevamo tenerlo ed alla fine è rimasto volentieri, così non abbiamo chiuso neanche per Zapata".
Tutto rimandato, dunque, col Napoli che preferisce puntare sull'algerino Ounas e lo scontento Giaccherini, che sarà poi ceduto a gennaio al Chievo Verona.

INTRIGO POLITANO - Passano pochi mesi, Ounas fatica a inserirsi nelle rotazioni, gli impegni aumentano e arriviamo così alla sessione di mercato invernale, gennaio 2018. Il ds Giuntoli prova prima a prendere Verdi, incassa il sì del Bologna ma vede poi andare tutto in fumo a causa del dietrofront del ragazzo che preferisce restare in Emilia. Si cambia obiettivo e si vira proprio su Matteo Politano, su precisa indicazione di Maurizio Sarri. Ma qui succede l'inverso: accordo raggiunto con giocatore e procuratore, ma è il Sassuolo ad alzare un vero e proprio muro che reggerà fino alle ultime ore di mercato, quando per questioni burocratiche (e con versioni contrastanti) non andrà in porto il triplo affare col Cagliari Farias-Ounas-Politano. Delusione e rammarico per tutti: De Laurentiis, Politano e ovviamente i tifosi.

E IL FUTURO? - Siamo a oggi, a due giorni da Sassuolo-Napoli, dove Berardi e Politano incroceranno nuovamente gli azzurri da avversari, sfida dove hanno spesso dato del filo da torcere: basti pensare che gli azzurri sotto la gestione Sarri non hanno mai vinto in trasferta al Mapei Stadium, incassando una sconfitta (all'esordio del tecnico toscano sulla panchina del Napoli nella stagione 2015-16) e un pareggio, conquistando poi due vittorie tra le mura di casa del San Paolo. Insigne e Mertens contro Berardi e Politano, un duello fatto di tecnica, classe e fantasia. E chissà che in un prossimo futuro le loro strade non tornino ad incrociarsi: ma stavolta da compagni di squadra e non più come avversari.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata