Morte di Astori, il mondo del calcio sotto choc
Il mondo del calcio è ancora sotto choc dopo aver detto addio a Davide Astori: il capitano della Fiorentina trovato senza vita ieri mattina a 31 anni nella sua camera d'albergo a Udine a poche ore dalla sfida di campionato tra i viola e i friulani. Match rinviato per lutto come tutte le altre partite del 27esimo turno di A in programma ieri. A causare la morte del giocatore sarebbe stato un arresto cardiocircolatorio per cause naturali ma si attende l'esito dell'autopsia. Astori lascia la compagna Francesca e una figlia, Vittoria di 2 anni. Il difensore, cresciuto nel vivaio del Milan nella sua carriera ha vestito anche le maglie di Cagliari e Roma. Tanti i messaggi di cordoglio arrivati da tutto il mondo del pallone: colleghi, amici, club italiani e stranieri.