Moratti punge Thohir: Speravo investisse di più ma non è facile
"I dubbi di Mancini? E' un dialogo tra lui e la presidenza. Penso che rimanga"

 "I cinesi del Suning? La trattativa è in corso. Con Thohir abbiamo visioni simili, speravo investisse di più ma non è facile con le nuove regole". Parole di Massimo Moratti, proiettandosi al presente al futuro dell'Inter. Tra i nodi cruciali, il futuro della panchina: "I dubbi di Mancini? E' un dialogo tra lui e la presidenza. Penso che rimanga", così l'ex patron nerazzurro ai microfoni di Premium Sport. Quanto al sogno Simeone, "un allenatore già ce l'abbiamo, speriamo per il futuro". Moratti ha poi tracciato un bilancio della stagione: "Prima dell'inizio del campionato penso fosse consentito pensare al quarto posto, poi siamo andati così bene che abbiamo cominciato a pensare che il terzo era fin troppo poco", ha spiegato. "Poi siamo tornati a una situazione pericolosa. Se serve per migliorare l'anno prossimo sicuramente è un buon piazzamento". Riguardo la frenata con i cinesi del Suning, "la novità viene vista come una cosa da portare immediatamente alla conclusione. Questo fa più scena, ma è una trattativa è come tale ha i suoi tempi", ha chiarito Moratti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata