Il tiro di Giulia Gwinn che ha dato la vittoria alla Germania sulla Cina
Il tiro di Giulia Gwinn che ha dato la vittoria alla Germania sulla Cina
Mondiali femminili, ok Germania e Spagna. Domenica tocca all'Italia

Vittorie non semplici delle tedesche con la Cina (1-0) e delle iberiche con il Sud Africa (3-1) in rimonta. All'ora di pranzo le azzurre all'esordio con l'Australia

Esordio positivo per la Germania ai Mondiali di calcio femminile, in Francia. A Rennes, la compagine tedesca, una delle favorite per la vittoria finale, si è imposta sulla Cina per 1-0 grazie ad un gol di Gwinn al 66' che ha ripreso dal limite la respinta della difesa cinese su un calcio d'angolo e ha messo in rete con un gran tiro sulla destra della portiera cinese.

Ma da parte tedesca non è stata una gran partita e, soprattutto nel primo tempo, la Cina avrebbe potuto segnare in almeno un paio di occasioni. Un pareggio non sarebbe stato un risultato ingiusto.

La sudafricana Refiloe Jane alle prese con Virginia Torrecilla

Spagna - Più sofferto del previsto l'esordio della Spagna ai Mondiali di calcio femminile, in Francia. A Le Havre, in una partita valida per il Gruppo B, le Furie Rosse hanno battuto in rimonta il Sudafrica per 3-1. Sudafricane in vantaggio nel primo tempo con un gol di Kgatlana al 25'. La rimonta spagnola nella ripresa con una doppietta su rigore di Hermoso al 69' e all'82', di Garcia all'89' la terza rete. Nel finale Sudafrica in dieci per l'espulsione di Vilakazi. Nella classifica del girone, Spagna e Germania sono al comando con 3 punti.

Norvegia - Esordio positivo per la Norvegia. Le ragazze scandinave a Reims hanno battuto per 3-0 la Nigeria nella gara valida per il Gruppo A dove c'è anche la Francia. Di Reiten al 17', Utland al 34' e autogol di Ohale al 37' le segnature per la Norvegia.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata