Milan, ufficializzato Maldini direttore tecnico. E nel club arriva anche Boban
Milan, ufficializzato Maldini direttore tecnico. E nel club arriva anche Boban

La società rossonera formalizza l'incarico all'ex capitano e annuncia l'arrivo di Boban. Il croato lascia la Fifa e diventa Chief Football Officer: "Sono felice. Darò il mio contributo per riportarlo lì dove deve essere"

 Si delinea l'organigramma del Milan 2019-2020. Paolo Maldini è il nuovo direttore tecnico del club. La notizia, nell'aria da giorni, è stata ufficializzata in una nota dalla società rossonera. In questa nuova veste lavorerà a stretto contatto con il nuovo Chief Football Officer Zvonimir Boban. Il croato nei prossimi giorni lascerà la Fifa, dove ricopre il ruolo di vice segretario generale, per tornare in rossonero nella veste di dirigente, come comunica in una nota l'organo di governo del calcio mondiale e come poi conferma anche il club di via Aldo Rossi.

Maldini, dopo venticinque anni di gloriosa carriera da giocatore, passa così dal ruolo di direttore dello Sviluppo strategico dell'Area sportiva alla Direzione tecnica della stessa, occupandosi pertanto di tutte le sue attività e le priorità del momento, rappresentate dalla campagna trasferimenti, la pianificazione dei vari settori in vista del raduni estivi e degli impegni di precampionato. "Paolo esprime qualità e valori che sono alla base del nostro club - ha dichiarato l'amministratore delegato Ivan Gazidis - Sono felice di averlo alla guida della nostra Area sportiva".

ESCLUSIVA MILAN Foto LaPresse - Spada 16 maggio 2019 - Centro Sportivo Milanello , Varese (Italia) - A.C. Milan - Stagione 2018-2019 Allenamento mattina Nella foto: Paolo Maldini EXCLUSIVE MILAN Photo LaPresse - Spada May 16 , 2019 Varese (Italy) Sport Soccer A.C. Milan - Season 2018-2019 training session In the pic: Paolo Maldini

Con 9 trofei vinti (fra cui la Champions League del 1994, la Supercoppa Europea 1994 e 4 Scudetti), 251 partite in rossonero e 30 gol,  Boban appartiene all'Olimpo delle Glorie rossonere. Un vero leader in campo e fuori, è stato capitano della Dinamo Zagabria (a soli 19 anni) e della Nazionale croata. Si è sempre distinto, non solo per le doti tecniche di raffinato trequartista, ma anche per la sua intelligenza tattica e personalità; tratti che ha saputo trasferire anche nella carriera manageriale culminata con la nomina, nel maggio 2016, di vice segretario generale della Fifa. "Sono molto felice di tornare nel mio amato Milan cercando di dare il mio contributo per riportarlo lì dove deve essere. Deve essere un club protagonista e vincente, perché questa è l'unica natura della sua storia. Ed è la natura del tifo dei nostri tifosi", ha dichiarato Boban.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata