Milan, Suso: Montella ha reso la squadra di nuovo competitiva
Il centrocampista confessa: "Sono rimasto molto sorpreso da lui"

"Finora sta andando tutto bene. Stiamo facendo le cose con criterio e l'allenatore è riuscito a trovare la chiave. Dopo tanti anni in cui il Milan ha dovuto affrontare delle difficoltà, era importante che qualcuno a trovasse la formula per rendere nuovamente la squadra competitiva. Montella lo ha fatto". Queste le parole di Jesús Joaquín Fernandez, detto 'Suso', uno dei trascinatori del Milan in questo positivo avvio di stagione dei rossoneri. "Sono rimasto molto sorpreso da lui", ha confessato il centrocampista spagnolo, fresco di doppietta nel derby, in un'intervista ad 'As'. "A Montella non importa l'età dei giocatori, guarda a quello che possono portare alla squadra. Siamo un Milan giovanissimo, diverso dagli altri. Si dice che in Italia questo possa essere rischioso, ma stiamo dimostrando che non è così. Dobbiamo continuare così".

Quanto agli obiettivi, "puntiamo a tornare a giocare in Europa. Ma ragioniamo partita per partita. Quello che abbiamo fatto fino ad adesso non servirà a niente se nelle prossime gare raccoglieremo una serie di cattivi risultati". Da Suso parole di elogio poi per Donnarumma, "è molto bravo. Ha tutte le qualità che deve avere un portiere pur essendo così giovane. Deve continuare su questa strada. Se mantiene questo livello diventerà un giocatore molto importante. Locatelli? Gioca molto bene, non deve rilassarsi e deve continuare a lavorare". Suso si dichiara poi felice dell'arrivo di Lopetegui sulla panchina della Spagna: "Pochi allenatori mi conoscono meglio di lui. La preconvocazione in nazionale? Mi ha reso davvero felice, sapere che il ct pensa a me è un onore. Devo continuare a lavorare per poter essere convocato in futuro, speriamo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata