Milan, Gattuso replica a Salvini: "Mie vergogna e responsabilità"

Gennaro Gattuso si assume tutta la responsabilità dell'ennesimo passo falso del Milan. I rossoneri hanno perso 2-0 in casa del Torino, nel posticipo della 34esima di serie A. "E' un momento non positivo, la squadra è pensierosa", spiega in conferenza stampa nel post partita. Gattuso commenta anche l'ennesima critica arrivata da Matteo Salvini su Facebook. "Il Milan non c'è più, vergogna", ha scritto ieri il ministro dell'Interno tifoso. "Ha ragione, la vergogna è mia, a lui auguro un buon lavoro che ne abbiamo tanto bisogno", la replica del tecnico rossonero. "Se mi sento a rischio esonero? Chiedetelo alla società", conclude l'allenatore.