Marotta: Per Dani Alves e Mascherano nessuna trattativa in corso
Il direttore generale bianconero smentisce le voci sul mercato juventino

 "Mascherano e Dani Alves sono grandi calciatori ma non ci sono trattative in corso. Non è facile raggiungere gli obiettivi della Juve. E' una squadra di grande livello e servono i giocatori giusti". Il direttore generale bianconero Beppe Marotta smentisce le ultime indiscrezioni di mercato parlando ad Amalfi dove è stato insignito del premio 'Football Leader - Dirigente dell'anno' per il 2016. "In questo momento la Spagna rappresenta al meglio il calcio europeo. Un calcio che sembra apparentemente povero ma con tante squadre che riescono a competere - ha sottolineato - Se parli di Barcellona e Real parli di calciatori che possono essere importanti anche in Italia". Il dirigente della Juventus ha poi annunciato il prolungamento di contratto di Evra. "Rinnova, nei prossimi giorni sarà ufficializzato. Mirante continuerà a giocare a Bologna. Per Berardi esiste una prelazione per il Sassuolo, in settimana troveranno l'accordo - ha spiegato - Morata all'Arsenal? A breve incontreremo il Real e faremo il punto della situazione".

Marotta è tornato poi a parlare del passaggio di consegne tra Conte e Allegri. "Il calcio è fatto di cicli. La figura dell'allenatore è importante e prevede anche un forte dispendio di energia. Il ciclo di Conte era terminato, è un fatto fisiologico. Noi, in quel momento, ci siamo trovati un po' in difficoltà perché la rescissione è avvenuta nel secondo giorno di ritiro - ha ricordato il dg della Juve - Abbiamo optato per una scelta importante con un professionista che aveva delle doti tra le quali quella di saper entrare in un gruppo senza stravolgere e rivoluzionare. Allegri ha avuto questa capacità. Di adattarsi ad una squadra, ad una società, a dei concetti calcistici diversi rispetto al Milan". 

Il dirigente si è soffermato poi sul duello con il Napoli. "E' l'unica squadra che in questi anni è stata capace di togliere dei trofei alla Juventus. E' stato un testa a testa molto bello, emozionante. Siamo contenti di questa competizione, ne vale la bellezza del calcio italiano - ha evidenziato - Il duello si rinnoverà la prossima stagione? Sicuramente sì, è una società importante e con un grande allenatore". Infine, una battuta sul confronto tra Higuain e Dybala. "Higuain è un campione, ha fatto tanti goal e li ha fatti in un campionato difficile come quello italiano - ha concluso - Dybala crescerà, siamo contenti di averlo con noi. Sono due eccellenze del calcio italiano".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata