Marchisio rescinde contratto con la Juve: addio al club dopo 25 anni
Ufficiale: il 'Principino' lascia i bianconeri

Claudio Marchisio termina la sua avventura con la Juventus dopo una vita trascorsa in bianconero. La società bianconera ha infatti annunciato "la rescissione consensuale del contratto". "Una storia lunga 25 anni, quelli trascorsi dal primo giorno in cui il Principino - si legge in un comunicato sul sito del club - un soprannome che avrebbe ottenuto solo molto tempo dopo, ma che già allora gli calzava a pennello, ha indossato per la prima volta la maglia bianconera. Lui ne aveva appena sette, una voglia matta di giocare e la testa piena di sogni".

Lo stesso Marchisio saluta poi il club con un post su Instagram corredato da una foto in cui lo si trae bambino già in maglia bianconera. "Mille pensieri e mille immagini mi hanno accompagnato per tutta la notte. Non riesco a smettere di guardare questa fotografia e queste strisce su cui ho scritto la mia vita di uomo e di calciatore. Amo questa maglia al punto che, nonostante tutto, sono convinto che il bene della squadra venga prima. Sempre". "In una giornata dura come questa, mi aggrappo forte a questo principio. Siete la parte più bella di questa meravigliosa storia, per questo motivo tra qualche giorno ci saluteremo in modo speciale. D'altronde l'8 non è altro che un infinito che ha alzato lo sguardo", ha concluso il centrocampista poco dopo l'annuncio della rescissione del contratto.

In totale Marchisio ha vestito la maglia della Juventus 389 volte, 18° bianconero di sempre, segnando 37 gol, 10 in una sola stagione, la 2011/12, chiusa in doppia cifra. Il centrocampista torinese ha vinto quattro la Coppe Italia, tre Supercoppe Italiane e sette Scudetti. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata