Maradona dimesso dall'ospedale: "Grazie per il vostro sostegno". Ma dovrà fare un intervento

Il Pibe de Oro era stato ricoverato per delle emorragie gastriche non gravi

Sta meglio Diego Armando Maradona, dopo essere stato ricoverato a Buenos Aires per una emorragia gastrica. Il Pibe de oro è stato dimesso dalla clinica Olivos, dove ha trascorso alcune ore, ma dovrà subire un intervento.

"Voglio ringraziarvi per i messaggi di sostegno. Mi dispiace che vi siate preoccupati senza motivo. Voglio dirvi che non è successo niente, che sto bene", ha rassicurato dai social il Pibe de Oro. "Oggi mi prendo cura dei miei nipoti Benja, Dieguito Mattia, e di mio figlio Diego Fernando", ha aggiunto l'ex campione di Napoli e Argentina in un messaggio sul suo profilo Facebook. "Mando un un bacio a tutti".

L'ex numero 10 del Napoli a una radio locale ha detto di "essere entrato in clinica a 58 anni e di esserne uscito a 50", ma senza fornite altri dettagli. Maradona, come confermato anche dalla figlia Dalm,a avrebbe sofferto di alcune emorragie gastriche "non gravi".

Stefano Ceci, amico personale e manager di Diego, chiarisce però sulle condizioni fisiche: "Diego già da una settimana faceva dei controlli per il bypass gastrico, che va seguito con gli anni. Nei prossimi giorni  dovrebbe sottoporsi ad un'operazione di ernia iatale. I controlli di ieri hanno dato questo esito che già sapevamo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata