Malinovskiy-Muriel trascinano Atalanta: al Parma non basta Kulusevski
Malinovskiy-Muriel trascinano Atalanta: al Parma non basta Kulusevski

Vittoria a Parma in rimonta per 2 - 1 

 L'Atalanta non molla. Vittoria in rimonta per 2-1 a Parma e possibilità di giocarsi il tutto per tutto nello scontro diretto con l'Inter di sabato prossimo. Le reti di Malinovskiy e Gomez nel secondo tempo, consentono ai nerazzurri orobici ribaltano l'iniziale vantaggio ducale firmato dall'ex Kulusevski. Una bella partita, giocata a ritmi elevati nonostante il caldo afoso. Nel primo tempo meglio i ragazzi di D'Aversa, meritatamente avanti con il decimo gol stagionale del talento svedese già della Juventus. Nel secondo tempo, l'Atalanta fa valere la lunghezza della propria rosa in occasione dell'1-1 di Malinovskiy. Ottavo gol per il trequartista ucraino. Nel finale sale in cattedra il Papu Gomez, che torna al gol dopo quasi sei mesi (non segnava dal 5-0 dell'andata il 6 gennaio): per l'argentino sono 7 le reti in campionato con 16 assist.
Nelle file emiliane, D'Aversa schiera il Gervinho al centro dell'attacco come falso nove (viste le assenze di Inglese e Cornelius), con Kulusevski e Caprari ai lati. Nell'Atalanta, Gasperini lancia dall'inizio Sutalo al posto di Toloi e Pasalic con Gomez alle spalle di Zapata.

rimo tempo giocato a buoni ritmi, considerato il caldo, parte meglio l'Atalanta poi cresce il Parma. Nerazzurri pericolosi subito con un colpo di testa di Freuler di poco fuori, su cross di Zapata. Poi è la squadra di D'Aversa a sfiorare il gol a ripetizione prima con Gagliolo, poi con un palo clamoroso dell'ex Kulusevski, quindi con un destro dalla distanza di Kucka. Ci prova anche Caprari dal limite, ma Gollini è attento. Poco dopo la mezzora, l'Atalanta perde per infortunio Palomino: Gasperini manda in campo Hateboer. La situazione si complica per i nerazzurri, che al 43' subiscono il gol dell'ex Kulusevski al termine di una splendida azione di Gervinho. Delizioso l'esterno mancino dello svedese, nulla da fare per Gollini. Prima dell'intervallo il tentativo di replica atalantino con un destro di poco alto del solito Gosens.

Nell'intervallo Gasperini sostituisce Sutalo, in evidente difficoltà su Gervinho e già ammonito, con Djimsiti. Fuori anche un Pasalic in ombra, dentro Malinovskiy. L'Atalanta prova a prendere in mano le redini del gioco, con il Parma che si chiude bene in difesa per poi ripartire con i soliti Gervinho e Kulusevski. Lo svedese a tratti è imprendibile, sia come uomo assist per Caprari che in solitario. A mezzora dalla fine Gasperini si gioca anche la carta Muriel al posto di Caldara, con l'arretramento di de Roon in difesa e di Gomez a centrocampo. E' proprio il neo entrato Muriel ad avere subito una occasione, ma il suo destro da ottima posizione termina sull'esterno della rete. Ci prova poi Zapata, con un destro alto sulla traversa. Il gol dell'Atalanta è maturo e arriva al 70', firmato da Malinovskiy con una micidiale punizione mancina dal limite. I ragazzi di Gasperini completano la rimonta all'84' con una magia del Papu Gomez dal limite dell'area, poi subito sostituito. Per il Parma è il colpo del ko, nel finale Atalanta vicinissima anche al tris con Muriel e Gosens. Poi Hateboer salva sulla linea su Dermaku in pieno recupero.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata