Maledizione Benevento, Iemmello gela San Siro: Milan battuto 0-1
Bordate di fischi all'indirizzo dei ragazzi di Gattuso caduta in una crisi di gioco e di risultati che sembra essere irreversibile

Dopo il pareggio dell'andata, quando il portiere Brignoli segnò al 94mo minuto, continua la maledizione Benevento per il Milan. Un gol di Pietro Iemmello nel primo tempo consente al Benevento di cogliere la sua prima storica vittoria in trasferta in Serie A e di farlo nella Scala del calcio, al cospetto del Milan una delle squadre più blasonate al Mondo. Nonostante una retrocessione che sembra comunque inevitabile, la squadra giallorossa allenata da Roberto De Zerbi si toglie la soddisfazione di un risultato di assoluto prestigio. Per l'ex attaccante del Sassuolo è il secondo gol di un campionato fino a stasera deludente.

E dire che il Benevento ha giocato anche in dieci l'ultimo quarto d'ora per l'espulsione di Diabate. I sanniti tengono viva la fiammella della speranza, anche se 12 punti dal quartultimo posto a quattro giornate dalla fine sembrano quasi impossibili da recuperare. La prossima partita casalinga contro l'Udinese per i ragazzi del presidente Oreste Vigorito sarà un'altra finale da dentro o fuori.

Cosa dire sul Milan: una prestazione anonima, deludente e che certifica come la squadra di Gattuso non sia ancora pronta per il salto di qualità. Due sconfitte e quattro pareggi nelle ultime sei partite hanno di fatto sancito l'addio alle speranze di rientrare nella zona Champions, ma ora rischiano di far scivolare Bonucci e compagni anche fuori dalle prime sei posizioni. Nelle prossime quattro gare Ringhio dovrà infondere alla sua squadra tutta la sua proverbiale grinta e determinazione per uscire da una spirale negativa che rischia di mandare all'aria quanto di buono fatto per gran parte del girone di ritorno.

Rispetto alla trasferta di Torino, sono Calabria, André Silva e Cutrone le novità nella formazione del Milan scelta da Gattuso. Il tecnico rossonero opta per il 4-4-2, con davanti il duo Andre Silva-Cutrone, supportato sugli esterni da Borini e Jack Bonaventura. Nelle fila sannite, invece, De Zerbi torna al 4-3-3 con Djuricic, Iemmello e Brignola. In panchina il bomber Diabate. Tornano titolari Sagna e Sandro. Primo tempo giocato a buon ritmo dalle due squadre, con il Milan a fare la partita e il Benevento sempre pronto a ribattere colpo su colpo.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata