Livorno retrocede in Lega Pro, Pinsoglio aggredito da un tifoso
L'episodio ai danni del portiere è avvenuto dopo le contestazioni degli ultrà amaranto

Il portiere del Livorno Carlo Pinsoglio è stato aggredito nella notte da un tifoso. L'episodio è avvenuto attorno all'1.30, secondo quanto riporta il sito del quotidiano 'Il Tirreno', al culmine di una contestazione da parte degli ultrà amaranto in virtù della retrocessione del club toscano in Lega Pro, sancita al termine della partita di ieri sera pareggiata per 2-2 con la Virtus Lanciano nell'ultima giornata del campionato di Serie B. Il giocatore, cresciuto nelle giovanili della Juventus, è stato colpito con un pugno fuori dall'Hotel Continental di Tirrenia, dove la squadra è rientrata dopo la partita. Pinsoglio nel corso della gara si era reso protagonista di uno grave errore che aveva portato al 2-2 degli abruzzesi.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata