Leicester, Ranieri: Non è ancora fatta, io credo solo a matematica
Alle 'Foxes', salite a +7 sul Tottenham dopo il pareggio tra Spurs e West Bromwich, basta una vittoria

Festeggeremo "solo quando avremo la certezza matematica". Il primo, storico titolo di Premier League del Leicester è ad un passo, ma Claudio Ranieri continua ad ostentare basso profilo. Alle 'Foxes', salite a +7 sul Tottenham dopo il pareggio tra Spurs e West Bromwich, basta una vittoria. "Siamo vicini, tutti dicono che è fatta. A mio parere no, io credo solo nella matematica", ha sottolineato Ranieri, atteso domenica dalla trasferta all'Old Trafford contro il Manchester United. "E' importante cercare di vincere ogni partita. Ogni partita. Non so quando, ma è importante per ottenere questo obiettivo".

Ai giocatori, ha proseguito l'allenatore italiano, "ho detto che dobbiamo giocare in 11, non è importante il nome dell'avversario. E' importante ciò che si fa durante la partita e che si aiutino a vicenda". Ranieri ha poi elogiato Riyad Mahrez, fresco del premio come giocatore dell'anno assegnatogli dall'associazione calciatori britannici. "Sono molto orgoglioso perché Riyad è un uomo molto umile. Chiede ogni volta 'Che cosa posso fare per migliorare?'. E' una cosa fantastica. Lui è un genio, la nostra luce. Ma tutti i nostri giocatori - ha sottolineato il tecnico - stanno facendo una stagione fantastica, con grandissima professionalità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata