Lega serie A: niente accordo, elezione slitta al 3 di aprile
L'assemblea elettiva di oggi è durata poco più di 40 minuti. "No, no, no, non si parla, non si parla", ha detto l'ad del Milan, Adriano Galliani, uscendo da via Rosellini, a Milano

 Dopo il nulla di fatto del 20 febbraio scorso, anche oggi non è stato raggiunto l'accordo sul nome del presidente della Lega di Serie A. I lavori restano aperti e la nuova data per l'elezione del numero uno è stata fissata per il 3 aprile. L'assemblea elettiva di oggi è durata poco più di 40 minuti. "No, no, no, non si parla, non si parla", ha detto l'ad del Milan, Adriano Galliani, uscendo da via Rosellini, a Milano.

BERETTA: MAGGIORANZA CON TAVECCHIO  "L'assemblea ha deliberato e ha dato mandato al presidente per lunedì per l'elezione del presidente federale di esprimere il proprio appoggio 'a larghissima maggioranza' per la rielezione di Carlo Tavecchio". Lo ha detto il presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta, dopo l'assemblea elettiva di oggi in via Rosellini, in vista della partita in Figc di lunedì prossimo con la corsa a due fra Tavecchio e Andrea Abodi, numero uno della Lega Serie B. A chi gli chiedeva quanti club su 20 hanno espresso il sostegno all'attuale presidente della Federcalcio, Beretta ha risposto: "Potremmo anche esercitarci sui numeri, ma questa è stata la definizione assunta".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata