Dzeko
Le pagelle di Porto-Roma: Dzeko, troppi errori, Florenzi ingenuo

Juan Jesus il miglior della difesa. Ma Manolas e Marcado fanno troppa fatica. Davanti il migliore è Perotti. Marega, e Telles i migliori dei portoghesi

Le pagelle di Porto-Roma, ritorno degli ottavi di finale di Champions League.

ROMA.
Olsen 5,5: si fa sorprendere su entrambi i gol nei regolamentari, si riscatta con due belle parate su Herrera e Otavio. Incolpevole sul 3-1.
Juan Jesus 6: dei difensori della Roma quello più a suo agio con il modulo a tre. Combatte fino alla fine.
Manolas 5: fatica a trovare movimenti e tempi di gioco, da una sua palla persa nasce il gol dell'1-0 del Porto. Disattento anche sul 2-1 di Marega.
Marcano 5,5: prova a tenere botta con il fisico e l'esperienza. Si perde Marega sul gol. (76' Cristante 6: combatte con buona personalità);
Karsdorp 5: travolto dalla velocità di Corona e della sovrapposizioni di Telles. Serata da dimenticare per l'olandese (55' Florenzi 5,5: entra subito in partita con grande spirito di sacrificio, determinanti alcune sue chiusure ma ingenuo quando provoca il rigore nei supplementari).
Nzonzi 6: primo tempo abulico, il francese sembra non avere il passo per tenere il ritmo imposto dal Porto. Nella ripresa e nei supplementari quando inevitabilmente i ritmi si abbassano viene fuori con la sua fisicità. De Rossi 6,5: trasforma con freddezza il rigore dell'1-1 dopo un primo tempo di sofferenza. Poi è costretto ad uscire per infortunio al polpaccio (dal 49' Pellegrini 6: gara di sofferenza, entrato forse senza il giusto riscaldamento si fa male e nei supplementari deve uscire. Dal 96' Schick 5,5: nel finale dei supplementari forse c'era un rigore su di lui, ma per il resto si vede poco).
Kolarov 6: anche per lui gara di sofferenza, si vede raramente in avanti concentrato maggiormente a presidiare la sua zona di difesa.
Zaniolo 6: si muove molto, ma gli arrivano pochi palloni. Gara di sacrificio, ma con qualche buon spunto di personalità.
Dzeko 5,5: isolato in avanti, lotta con coraggio nel ruvido confronto con Pepe. Nei supplementari sciupa due grandi occasioni nel giro di pochi minuti.
Perotti 6: abilissimo a procurarsi il rigore dell'1-1 nel primo tempo, nel finale di partita non sfrutta però una ghiotta occasione per chiudere la pratica qualificazione
All. Di Francesco 6: la scelta della difesa a tre sorprende tutti, anche i suoi giocatori che non a caso faticano a trovare il giusto affiatamento. Per il resto la squadra lotta fino alla fine, la dimostrazione che è con lui.

PORTO:
Casillas 6; Éder Militão 5,5 (102' M. Pereira s.v.), Felipe 6,5, Pepe 5,5, Alex Telles 7; Otavio 6 (94' Hernâni), Danilo 6,5, Herrera 6,5; Corona 6,5 (69' Brahimi 6), Marega 7, Soares 6,5 (77' Fernando Andrade 6). All. Sergio Conceiçao 6,5. Arbitro Çakir (TUR) 5: insicuro su tutti gli episodi più importanti, salvato più volte dal VAR. Ma proprio il video non va a controllare sul tocco di Marega ai danni di Schick che sembrava da rigore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata