Le pagelle di Lazio-Roma. Premiato il duello Dzeko-Strakosha
Nessuno svetta. Anche Under, Manolas, Fazio, Strootman, Milinkovic e De Vrij sopra la sufficienza. A Radu il voto più basso

Queste le pagelle di Lazio-Roma 0-0 match valido per la 32esima giornata del campionato di Serie A.

LAZIO

STRAKOSHA 6.5: La parata sull'icornata di Dzeko nel recupero vale come un gol.

LUIZ FELIPE 5.5: Fino a quando c'è da sbrigare l'ordinaria amministrazione c'è, sul resto va in affanno.

DE VRIJ 6.5: Guida la difesa con personalità. Riesce a tenere a bada Dzeko fino alla sfuriata finale del bosniaco.

RADU 4.5: Un giocatore della sua esperienza non può permettersi un'espulsione così ingenua.

MARUSIC 6: Sulla fascia dice la sua. Ha pure una grande occasione da gol ma non riesce a piazzare la zampata.

PAROLO 6: Parte a tutta con una conclusione che mette i brividi ad Alisson, cala con il passare dei minuti.

LEIVA 6: Il metronomo del centrocampo biancoceleste. Quando gira lui la squadra fa altrettanto.

MILINKOVIC-SAVIC 6.5: Si accende ad intermittenza ma quando lo fa illumina tutto con il suo talento.

LULIC 5: L'uomo derby per eccellenza vive una serata storta. Sbaglia tanto in fase di attacco e copre poco in difesa. (14'st Lukaku 6: Entra subito in partita con il piglio giusto).

FELIPE ANDERSON 6: Sulla sua classe non si discute. Ma nemmeno sui suoi eccessi di indivudalismo. Esce scontento. (14'st Luis Alberto 6: Sfiora il gol con un rasoterra che termina di poco a lato).

IMMOBILE 5.5: Alla Lazio manca proprio la sua verve per tramutare in azioni pericolose la mole di gioco espressa. (37'st Bastos sv).

All: INZAGHI 6: La squadra dimostra di aver metabolizzato la batosta di Salisburgo. Il gioco c'è, viene tradito da alcuni singoli.

ROMA

ALISSON 6: Non deve compiere interventi memorabili. Trasmette sempre grande sicurezza.

FAZIO 6.5: Grande momento di forma, tempismo, personalità ed anche qualche sortita offensiva.

MANOLAS 6.5: L'eroe di Champions prosegue da dove aveva finito. Sempre preciso e senza sbavature. Si arrende solo ai crampi. (28'st Florenzi 6: Cerca di dare il suo contributo nell'assalto finale).

JUAN JESUS 5.5: Il meno convincente del reparto arretrato. Inizio molto titubante poi combina qualcosa di meglio.

BRUNO PERES 6: Croce e delizia. Potrebbe diventare l'eroe ma il suo diagonale a botta sicura si stampa sul palo. (37'st El Shaarawy 6: Ci mette lo zampino anche in fase difensiva sull'occasione di Marusic).

DE ROSSI 6: Capitan futuro sente il derby più di tutti. Foga e agonismo che, però, non gli permettono di esprimersi al meglio.

STROOTMAN 6.5: Taglia e cuce. Ringhia sui rivali e cerca di mettere i compagni nelle condizioni migliori per segnare.

NAINGGOLAN 6: L'assist che regala a Bruno Peres è sublime. Il resto è lotta allo stato puro in pieno 'Ninja style'.

KOLAROV 6: In una serata non delle più brillanti mette la sua esperienza al servizio della squadra.

SCHICK 6: Resta refrattario al gol. L'impegno non manca ed arrivano pure un paio di spunti di classe. (10'st Under 6.5: Una trottola impazzita. Entra e mette scompiglio nella difesa laziale. Provoca l'espulsione di Radu).

DZEKO 6.5: Partita di sacrificio finale all'infuocato finale dove prova a vestire i panni del vkiller. Strakosha e la traversa gli dicono di no.

DI FRANCESCO 6.5: Prosegue con la difesa a tre poi nel finale cambia in corsa e la squadra non ne risente, anzi. La Roma è ormai la sua creatura.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata