Le pagelle di Juventus-Pescara 3-0: Khedira super, Hernanes c'è
Buona prestazione anche per Mandzukic

Le pagelle di Juventus-Pescara 3-0, gara valida per la tredicesima giornata di Serie A.


JUVENTUS

Neto 6 Serata non particolarmente complicata, anche se in un paio di situazioni non appare perfetto.

Rugani 6 Timido e impacciato all'inizio, prende fiducia con il passare dei minuti.

Bonucci 6,5 Leader carismatico non solo della difesa ma dell'intera Juve.

Evra 6,5 Attento e sicuro. Ormai padroneggia anche un ruolo non suo.

Lichtsteiner 6 Sfortunato, costretto ad uscire per infortunio dopo una ventina di minuti. (dal 25' pt Cuadrado 6,5 Le sue sortite offensive fanno sempre male, ma può fare meglio nell'ultimo passaggio).

Khedira 7,5 Il migliore dei suoi. Un gol, un assist e tante altre occasioni create. E' sempre nel vivo della manovra bianconera. Sembra tornato quello di inizio stagione. (dal 26' st

Sturaro 6 Superficiale in qualche giocata, e il pubblico non apprezza. (Sfiora però il 4-0).

Hernanes 7 Partita gagliarda, non disdegna la 'garra' in mezzo al campo. Presente anche in proiezione offensiva, e al terzo tentativo fa centro con un tiro dei suoi che a Roma, sponda Lazio, ricordano bene.

Asamoah 6,5 Partenza in sordina, finale in crescendo. Buona l'intesa con Alex Sandro.

Alex Sandro 6,5 Non spacca la partita come in altre occasioni, ma rimane uno dei giocatori più incisivi di questa Juventus.

Higuain 6,5 Non segna, è vero, ma fa un lavoro encomiabile allargando gli spazi e facendo salire la squadra. Se poi ci si mette anche il palo...

Mandzukic 7 Da rivedere l'intesa con Higuain, per il resto sembra tornato il centravanti d'area di un tempo. Corre, segna, guadagna falli preziosi e fa segnare gli altri (chiedere a Khedira per conferma). (dal 39' st Kean sv Entra quando la partita è ormai in ghiaccio e non ha molte occasioni per mettersi in mostra. Avrà modo di rifarsi).

All. Allegri 7 La sua Juve vince senza complicarsi la vita, aspetto non trascurabile in considerazione della gara di Champions con il Pescara. Il turnover gli dà ragione. Buone risposte da Hernanes e Asamoah, e intanto Pjanic e Marchisio riposano.


PESCARA

Bizzarri 6 Incolpevole sui gol, ne salva almeno altri due.

Biraghi 5,5 Rovina una buona prestazione da una marcatura troppo leggera su Mandzukic in occasione del vantaggio di Khedira.

Zuparic 5 I mezzi sono quelli che sono. E non sempre si rivelano efficaci.

Campagnaro 6 Non sempre pulito, ma rimane un avversario difficile da superare. Buono il suggerimento per Caprari che avrebbe potuto portare in vantaggio la sua squadra. (dal 1' st Vitturini 5,5 Entra nella ripresa quando la sua squadra va in evidente difficoltà).

Zampano 5,5 Alex Sandro e Asamoah gli creano più di qualche problema, lui non si scoraggia.

Memushaj 5 Spesso fuori posizione, annaspa in mezzo al campo.

Cristante 5 Spaesato, evanescente. Regala un pallone a Higuain quando la partita era ancora in bilico. (dal 31' st Bruno sv).

Brugman 5,5 L'ultimo ad arrendersi. Dà una mano alla difesa ma con il pallone tra i piedi fa fatica.

Crescenzi 5,5 Cuadrado gli sguscia attorno, fa quel che può.

Pettinari 5,5 Serata difficile, riceve pochi palloni giocabili. (dal 20' st Pepe 5,5 Accolto dalla standing ovation dello Stadium che non l'ha mai dimenticato, proprio come il suo compagno non ha modo di mettersi in evidenza).

Caprari 5,5  Ha suoi piedi la palla del possibile 1-0 che potrebbe cambiare il corso della partita, ma la spreca malamente. Come attaccante e giocatore di maggior qualità del Pescara ci si aspetta di più.

All. Oddo 5,5 Molto bene nel primo tempo, in evidente difficoltà nella ripresa. Dopo il 2-0 la sua squadra sparisce dal campo, ma è pur vero che affrontava da neopromossa allo Stadium i campioni d'Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata