Le pagelle di Italia-Spagna: flop Buffon, bene Romagnoli
Bella prestazione anche per Barzagli

Le pagelle di Italia-Spagna 1-1, gara valida per le qualificazioni ai Mondiali 2018.


ITALIA:

Buffon 4.5; chiamato in causa nel da Iniesta e Piqué nel primo tempo, si fa trovare pronto. Nella ripresa commette un errore clamoroso ciccando il rinvio sul gol di Vitolo. Capita anche ai più grandi, l'ultimo errore simile quello su Bertolacci in uno Juventus-Lecce del 2012.

Barzagli 6.5: nel primo tempo soffre le incursioni spagnole in area, ma non molla mai. Come un guerriero tiene botta e nella ripresa da terzino si produce anche in un paio di progressioni generose.

Bonucci 6.5: lucido nelle chiusure, guida la difesa da vero leader ed è il primo ad impostare l'azione. Prima doma di fisico Diego Costa, poi annulla l'ex compagno Morata.

Romagnoli 7: esordio da brividi contro una Spagna in palla, controlla bene la sua zona e non perde mai calma e lucidità. Non disdegna l'impostazione dimostrando grande personalità.

Florenzi 6: schiacciato in difesa dal pressing spagnolo nel primo tempo, nella ripresa cresce a vista d'occhio fino a tracimare nel finale. Troppo spesso impreciso sui cross, nel finale manca di un soffio la deviazione vincente del possibile 2-1.

De Rossi 6.5: baluardo davanti alla difesa, prova a recuperare palloni e a interrompere il fraseggio spagnolo. Nel finale è glaciale dal dischetto in occasione dell'1-1.

Montolivo s.v. (dal 29' Bonaventura 5.5: prova ad accendere la luce con la sua tecnica, ma non sempre trova la collaborazione dei compagni e finisce troppo spesso per perdersi in un bicchiere d'acqua).

Parolo 5.5: corre tanto ma il più delle volte a vuoto. Non era al meglio e si è visto, sbaglia troppi appoggi a volte anche i più semplici. (dal 75' Belotti 6.5: entra e con Immobile da una scossa elettrica alla squadra, manda in crisi con la sua grinta e determinazione la coppia di centrali spagnoli. Da una sua iniziativa l'azione che porta al fallo da rigore su Eder).

De Sciglio 6: anche lui costretto quasi solo a difendere, incolpevole sul gol quando accompagna l'uscita di Buffon. Nel finale anche lui alza il baricentro per accompagnare l'azione offensiva.

Pellé 5: abbandonato in attacco, nel primo tempo non la vede mai. In avvio di ripresa pericoloso con un colpo di testa a lato poco dopo il gol della Spagna. (dal 59' Immobile 6.5: impatto devastante, con la sua velocità e progressione mette in difficoltà una difesa spagnola in evidente calo fisico. Nel finale sfiora anche il gol).

Eder 6.5: è l'unico a provare a portare il pressing fra gli azzurri, prova un paio di ripartenze palla al piede ma nessuno lo segue. Nella ripresa prima di sacrifica con il modulo a tre punte, poi si procura il rigore del pareggio. Generoso.

All. Ventura 6: Ottanta minuti in cui la sua Nazionale è costretta sulla difensiva di fronte a una Spagna per sua fortuna spuntata. Nel finale ha il merito di lanciare Immobile e Belotti che gli tolgono le castagne dal fuoco.

SPAGNA: De Gea 6, Carvajal 5, Jordi Alba sv (dal 22' Nacho 6), Sergio Ramos 5.5, Piqué 6; Iniesta 7, Busquets 5.5, Koke 6; Silva 6.5, Diego Costa 5 (dal 66' Morata 5.5), Vitolo 6.5. All. Lopetegui 6.5.

Arbitro : Brych (Ger) 6.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata