Le pagelle di Inter-Torino 2-2: bene Perisic, canta il 'Gallo'
Icardi non segna, ma è prezioso

Le pagelle di Inter-Torino 2-2, incontro valido per la seconda giornata di Serie A.

INTER

Handanovic 4 - Un mistero che cosa gli sia preso in occasione del gol di Belotti. Anche sul pareggio di Meité non sembra reattivo.

Skriniar 6 - Spalletti lo ritrova e la difesa ne guadagna in solidità. Nella ripresa però arranca di fronte al dinamismo granata.

De Vrij 6 - Fa il centravanti firmando il raddoppio con uno stacco imperioso, nella ripresa qualche sbavatura di troppo nel 'suo' ruolo tradizionale dopo un primo tempo perfetto.

D'Ambrosio 6 - Svolge con diligenza il compito assegnatogli.

Vrsaljko 6 - Partenza incoraggiante, cala alla distanza evidenziando una certa timidezza in fase di spinta (st 25' Keita 6 - Prova a dare il suo contributo ma ha poche chance per mettersi in mostra).

Vecino 5.5 - Primo tempo condito da tanta qualità, puntuale e preciso nella fase di impostazione. Sparisce nella ripresa.

Brozovic 5.5 - Pulito e ordinato nel primo tempo, si spegne alla distanza. Vale lo stesso discorso per Vecino.

Asamoah 6 - Uomo ovunque del centrocampo nerazzurro, lotta su ogni pallone. E' già un idolo della curva. Si arrende per un problema alla caviglia (st 21' Dalbert: 6).

Politano 6,5 - Si conferma l'acquisto più azzeccato, al momento, della banda Spalletti. Vivace, sempre nel vivo della manovra. Sua la punizione da cui nasce il raddoppio. Merita di essere titolare.

Perisic 6,5 - Imprescindibile per la manovra, l'attacco ha bisogno dei suoi colpi.

Icardi 6 - Firma l'assist, bellissimo, per Perisic, si distingue più per il tanto lavoro 'sporco' che per le giocate da bomber di razza qual è. Non segna, ma è prezioso.

All. Spalletti 5,5 - Come ci si aspettava, cambia il modulo. Un primo tempo di grande sostanza, vanificato dal blackout della ripresa. Deve trovare in fretta la medicina giusta. Forse poteva rischiare prima Martinez.


TORINO

Sirigu 6 - Incolpevole sui due gol, ma quando è chiamato in causa è la solita sicurezza.

Izzo 6,5 - Gli tocca un cliente scomodo come Perisic, ma è sempre sul pezzo e non si scompone mai.

Nkoulou 5,5 - Contiene come può Icardi, si fa anticipare da De Vrij sul gol del raddoppio.

Moretti 5 - Politano è in serata di grazia e gli sguscia via da tutte le parti, stavolta non gli basta il mestiere.

De Silvestri 6 - Svolge con intelligenza entrambe le fasi, dalle sue parti i nerazzurri hanno più difficoltà ad avanzare.

Soriano 5,5 - Esordio in granata non proprio da incorniciare, complice anche una forma fisica ancora non ottimale. A tratti estraneo alla manovra (st 25' Ljajic 6,5 - Entra nel momento migliore del Toro, nell'arrembaggio granata c'è il suo contributo).

Rincon 6 - Un passo indietro rispetto all'ottimo match con la Roma. Poco brillante.

Meitè 7 - La sorpresa più bella di questo avvio di stagione granata. Trova il suo primo gol italiano nel tempio del calcio, mica poco.

Ansaldi sv - Ko dopo venti minuti (pt 22' Aina 6 - Come contro la Roma, gli tocca entrare ancora nel primo tempo. E' acerbo sotto tanti aspetti, però sfoggia personalità e non sfigura).

Iago Falque 7 - E' in grande condizione. Riscatta un primo tempo con le polveri bagnate con un brillante secondo tempo. Bellissimo l'assist per Belotti e sfiora anche il gol su punizione.

Belotti 7 - Disinnescato dalla difesa nerazzurra nei primi 45', il 'Gallo' canta nella ripresa, con tanti ringraziamenti a Handanovic.

All. Mazzarri 6 - Si fa sentire negli spogliatoi e nella ripresa è un altro Toro. Punto preziosissimo e incoraggiante, ancora una volta i granata escono dal guscio solo nella ripresa. Però la strada è quella giusta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata