Le Pagelle del derby: Zapata imprendibile, Genoa difesa rivedibile
Il colombiano merita il voto più alto. Ma Giampaolo ha messo insieme un giocattolo che funziona come un orologio. Nel Genoa, bravo Taarabt

LE PAGELLE DI GENOA-SAMP 0-2

GENOA:

Perin: I gol non sono colpa sua. Farebbe una grande parata su Linetty ma il polacco era in fuorigioco: 6

Izzo: Fa a botte con tutti quelli che passano dalle sue parti, ma spinge poco: 5,5

Rossettini: Perde il duello di testa con Zapata da cui nasce il primo gol e perde una palla sanguionosa che per poco Quagliarella non mette in porta. Spesso in affanno: 5

Zukanovic: Chiude malino su Ramirez in occasione del primo gol e sbaglia la respinta sul secondo restituendo palla a Zapata per il cross letale: 4,5

Rosi: Si batte con orgoglio sulla fascia destra e spinge a più non posso. Prende una traversa con un bel tiro (53' Lazovic e dall'85' Pellegri s.v): 6,5

Veloso: Dovrebbe essere quello che imposta il gioco del Genoa: ma di gioco se ne vede poco. Impegna Viviano con un bel tiro ma siamo già 0-2: 5,5

Omeonga: Anche lui si vede poco e affonda col centrocampo rossoblù: 5,5

Laxalt: Non male sulla fascia sinistra. Combatte, ma diversi errori di miksura: 6

Taarabt: Il migliore dei suoi: un leone. Da lui nasce quasi tutto quello che fa il Genoa. Finisce stremato: 7

Rigoni: Un altro che combatte. Spunta da tutte le parti in area blucerchiata e sfiora il gol di testa. Forse Juric sbaglia a sostiturlo  (dal 67' Pandev: non combina granché; 5,5): 6,5

Lapadula: Aiuta poco i compagni e, in area, sbaglia tutto quello che gli capita. Potrebbe segnare sullo 0-0 ma la butta fuori: 5

Allenatore: Ivan Juric: Ha ragione a difendere i suoi che ci mettono il cuore. La squadra non è disposta male, ma ha poco qualità e poca convinzione. Ha la faccia di uno che sa già che sarà lui a pagare. Sbaglia a togliere Rigoni: 5,5

SAMPDORIA:

Viviano: Il Genoa attacca ma tira poco e lontano dai pali. La traversa lo aiuta cn Rosi (ma era partito giusto). Fa una gran parata nel finale su Veloso: 6,5

Bereszynski: Contiene Laxalt e riparte. Non la sua migliore partita, ma non sbaglia quasi niente: 6

Ferrari: Bellissima una chiusura in scivolata senza fallo su Lapadula. Con Silvestre e i due laterali si muove all'unisono tenedno altissima la linea difensiva della Samp: 6,5

Strinic: Come e meglio di Bereszynski. Chiude ogni spazio e aiuta i centrali quando Taarabt suona la carica: 6

Praet: Qualità al servizio della squadra. Questo è un altro che l'anno prossimo tutti chiederanno alla Samp: 6,5

Torreira: Non la sua migliore partita. Invece dei soliti cento palloni ne avrà giocati cinquanta. Ma senza errori: 6

Linetty: Stesso discorso fatto per Torreira. Ma questa squadra compensa i lievi cali dei singoli: 6

Ramirez: Finora aveva convinto poco. Oggi si vede di più e, soprattutto, segna un gol praticamente decisivo: 7

Zapata: Mostruoso. Le prende tutte lui: o le spizza di testa per i compagni o si gira e se ne va come un camion lasciando gli avversari tramortiti. Ci mette anche l'assist del secondo gol: 7,5

Quagliarella: Sbaglia un gol allargandosi troppo per superare Perin. Ma è presente in tutte le azioni della Samp anche con altruismo. Segna il gol che chiude la gara (il suo primo nel derby dy Genova): 7

Allenatore: Marco Giampaolo: Dice che non è stata la miglior Samp (anzi, dice "forse la peggiore"). Ma questi ragazzi hanno imparato il suo credo e lo giocano a memoria aiutandosi e compensandosi. Gli hanno smontato la squadra dell'anno scorso e ne ha messo insieme una anche meglio: 7

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata