Lavezzi: Tornare a Napoli? Non penso che De Laurentiis voglia
L'attaccante si racconta: Ho nostalgia della città

Di Napoli "ho nostalgia. Lì ho lasciato tante cose buone. Il pensiero di tornare c'è sempre stato, il problema è penso che il presidente non voglia. Se tornerò in Italia e non sarà al Napoli, sarà perché non mi hanno voluto". Lo ha spiegato Ezequiel Lavezzi, attaccante dell'Hebei China Fortune, rievocando i trascorsi nella squadra partenopea. "Se mi hanno cercato altri club italiani? Con l'Inter qualche contatto c'è stato ma alla fine non si è fatto niente", ha ammesso il 'Pocho' ai microfoni di Sky Sport. L'argentino ha parlato del Napoli di oggi: "Sarri ha dato un'identità di gioco diversa. Le polemiche con De Laurentiis? L'allenatore ha fatto giocare la squadra in un modo che può far solo piacere a chi apprezza il calcio. Devono apprezzare questa cosa. E si deve anche pensare che il Napoli non è al livello di una squadra come il Real Madrid, anche se la strada cè quella giusta". Sulla sua esperienza in Estremo Oriente, Lavezzi ha spiegato: "Perché un giocatore accetta la Cina? Per prima cosa per un fattore economico, non lo si può negare. Perché sono ancora a digiuno di reti? Il mio ruolo è diverso, ora gioco più dietro".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata